Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Cinque aziende insieme per far crescere il turismo: ecco “Discovery Marche”

Potenziare l’accoglienza e promuovere il territorio. Questi gli obiettivi principali del progetto, supportato da Confindustria Marche Nord, che mette in rete attività della provincia di Ancona

ANCONA – Cinque aziende del territorio dorico insieme per promuovere il turismo nelle Marche. Nasce “Discovery Marche”.

A firmare il contratto di rete Gabriele Piantini, presidente del cda di Opera Gp e proprietario dell’Hotel Ego ad Ancona, Loris Cucchi, vice presidente del cda di Goldeurhotels di cui fa parte l’Hotel Terrazza Marconi di Senigallia, Daniele Crognaletti, amministratore delegato di Esitur Tour Operator di Jesi, Ludovico Scortichini presidente di Go World di Ancona e Eros Renzetti, amministratore unico del Fortino Napoleonico di Portonovo.

«L’idea di dar vita ad un contratto di rete nasce dalla volontà di incrementare la presenza turistica nelle Marche, potenziare l’accoglienza e promuovere il territorio nel suo complesso – ha affermato Ludovico Scortichini, neo eletto presidente della rete – I vantaggi della sinergia che si crea tra i partecipanti alla rete sono molteplici: condividere una strategia commerciale sui propri attuali o potenziali clienti del comparto turismo ed incoming turistico, condividere la ricerca di nuove opportunità di mercato nel comparto dell’incoming turistico, commercializzare i propri sevizi attraverso strutture, piattaforme e portale comuni ed erogare servizi strumentali alle rispettive imprese, condividendo le strutture operative».

“Discovery Marche” sarà ad Ancona nella sede di Confindustria Marche Nord, che ha affiancato le aziende per la costituzione del contratto. Avrà un proprio segno distintivo e un logo.

Scortichini poi prosegue: «Gli strumenti che abbiamo individuato sono molteplici e vanno dall’organizzazione di eventi ad accordi con aziende di produzione enogastronomica ed artistica, dalla predisposizione di pacchetti unici volti ad offrire al cliente un servizio quanto più completo possibile (alberghi – trasporti aerei – trasporti via terra – ristorazione, ecc.) alla definizione di linee comune di marketing e attività di co-marketing con altri soggetti del territorio marchigiano ed italiano.
Ma non solo: abbiamo in programma di creare di un database di potenziali clienti e una serie di strumenti web di comunicazione fino ad arrivare a predisporre progetti per bandi regionali, nazionali e comunitari».

«Per valorizzare il nostro territorio – ha aggiunto Daniele Crognaletti vice presidente della rete – creeremo anche eventi tematici per valorizzare il patrimonio culturale sportivo ed enogastronomico. Attraverso la forza della rete riusciremo ad essere più innovativi e ad innalzare la nostra capacità competitiva allargando il target di riferimento, ma non solo. È un’operazione win win perché dalla rete deriverà anche il miglioramento del posizionamento dei nostri rispettivi marchi e l’accrescimento della nostra conoscibilità e riconoscibilità nel mercato italiano ed estero in ambiti e target di utenza non ancora raggiunti dall’attività promozionale di ciascuna impresa partecipante alla rete».