Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

C’è ghiaccio, chiuso l’asse 4 ore. Foresi: «Transito solo con gomme termiche»

Prima chiusura della bretella che permette l'accesso e l'uscita dalla città. L'allarme è scattato alle 5.40. L'assessore alla sicurezza: «È l'unica soluzione per evitare incidenti, il sale da solo non basta»

L'asse nord-sud riaperto dopo la chiusura per ghiaccio
L'asse nord-sud riaperto dopo la chiusura per ghiaccio

ANCONA – È arrivata la prima neve in montagna e in città è arrivata anche la prima chiusura dell’asse nord-sud. Per quattro ore l’arteria principale di accesso ed uscita dal capoluogo dorico è stata interdetta al traffico, questa mattina (10 dicembre) dalle 6 alle 10.15. «Il transito era pericoloso – spiega Stefano Foresi, assessore alla sicurezza – soprattutto lungo il tratto dopo la galleria di Baldí. Non possiamo rischiare incidenti. D’inverno la bretella è solo per mezzi muniti di gomme termiche».

A segnalare la pericolosità del tratto sono stati i carabinieri, alle 5.40. Hanno chiamato il servizio di pronto intervento dei vigili urbani che ha attivato il magazzino per la chiusura di tutti gli accessi, dalla Baraccola al centro.

«Con il piano neve – spiega Foresi – che è già attivo, avevamo già predisposto le transenne lungo tutti gli accessi per essere pronti alla chiusura e messo l’apposita segnaletica che avvisa gli automobilisti del pericolo in caso di neve. L’asse è una strada che in alcuni punti è esposta alla formazione del ghiaccio e mettere il sale purtroppo non basta. L’unica soluzione è chiudere e scegliere strade alternative».

Per il piano neve Foresi aggiunge che la città e le frazioni sono stati suddivisi in 14 zone di intervento che è garantito entro la prima mezz’ora in caso di forti nevicate e gelate. «Abbiamo le scorte di sale – aggiunge l’assessore – e i mezzi da attivare».