Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Castelferretti: in arrivo Festa della Famiglia, Palio dei Ronchi e Castello d’Oro

Il sindaco di Falconara, Signorini: «Tengo in modo particolare a queste iniziative che mettono in primo piano la dimensione storica con le rievocazioni in costumi di epoca medievale»

FALCONARA MARITTIMA – Castelferretti diventa protagonista del luglio falconarese con un doppio appuntamento: la 36esima edizione della Festa della Famiglia, nell’ambito della quale i rioni si sfideranno in costumi medievali nel 30esimo Palio dei Ronchi, e il Castello d’Oro, concorso canoro organizzato da I Compagni di Jeneba che rappresenterà l’occasione di presentare il libro L’uomo Arcobaleno dedicato a Massimo Fanelli.

«Tengo in modo particolare a queste iniziative organizzate a Castelferretti – spiega il sindaco Stefania Signorini – perché si tratta di eventi unici e che valorizzano il forte senso identitario, la coesione della comunità castelfrettese. La Festa della Famiglia e il Palio dei Ronchi in particolare mettono in primo piano la dimensione storica con le rievocazioni in costumi di epoca medievale che ruotano attorno al Castello di Castelferretti. Il Castello d’Oro ha rilanciato un’iniziativa degli anni Cinquanta coniugandola con la solidarietà. Gli organizzatori hanno dimostrato amore per il proprio territorio e grande volontà nell’organizzare gli eventi, misurandosi con successo con le nuove normative in materia di sicurezza».

La Festa della Famiglia, organizzata dall’omonimo Comitato, animerà il centro di Castelferretti per due weekend consecutivi, fino al 14 luglio. Già domani, venerdì 5 luglio, alle 21 l’oratorio della chiesa di Sant’Andrea ospiterà la compagnia La Nuova di Belmonte Piceno (Fm) che metterà in scena la commedia Li parendi de Roma. Sabato 6 luglio, sempre in oratorio a partire dalle 21, l’orchestra Mulin Rouge coinvolgerà tutti in una serata di ballo liscio. Grande l’attesa per l’appuntamento di domenica 7 luglio: a partire dalle 18.30 le strade del paese faranno da scenario a The Colour Fun, una divertentissima corsa non competitiva. Durante il percorso i partecipanti si lanceranno l’un l’altro bustine di colore. Seguirà la cena sempre nei locali parrocchiali, dopodiché alle 21 ci sarà una serata dedicata ai bambini con il ventriloquo Nicola Pesaresi.

Cittadini dei rioni di Castelferretti in abiti medievali

Sarà all’insegna delle atmosfere medievali il weekend dal 12 al 14 luglio, quando nell’ambito della Festa della Famiglia i rioni castelfrettesi gareggeranno per il Palio dei Ronchi.

Ad aprire le sfide, venerdì 12 luglio a partire dalle 21.30, il corteo storico in costumi medievali cui parteciperanno i rappresentanti di ogni rione: La Franca (colore azzurro), Il Fosso (colore giallo), Montedomini (colore verde) e Il Castello (colore rosso). Dame e cavalieri partiranno dall’oratorio per arrivare in piazza Albertelli e piazza della Libertà. Tra le due piazze del paese, sabato 13 luglio a partire dalle 21.30, si svolgerà la contesa vera e propria del Palio dei Ronchi, che decreterà il rione vincitore.

Il gran finale domenica 14 luglio a partire dalle 20: dopo il corteo ci si ritroverà in piazza della Libertà e in piazza Albertelli per la Cena alla Corte del Conte, accompagnata da spettacoli medievali, esibizioni di sbandieratori e musici di Castelferretti e del gruppo Mercenari d’Oriente. «Tagliamo il traguardo della trentaseiesima edizione organizzata da un gruppo composto anche da tanti giovani – dice Mariangela Scandali, del Comitato della Festa della Famiglia – e mi auguro che il nostro comitato possa crescere ancora coinvolgendo sempre di più le giovani generazioni».

Il 28 luglio ad animare Castelferretti saranno invece i Compagni di Jeneba, che torneranno in scena alle 21, in piazza Albertelli, per la quarta edizione del Castello d’oro, rassegna canora per bambini: sul palco si alterneranno 34 piccoli concorrenti che interpreteranno 16 canzoni dei cartoni animati e dello Zecchino d’Oro. Durante lo spettacolo sarà presentato in anteprima il libro per bambini L’uomo arcobaleno. «In questo libro – dicono i componenti dell’associazione – raccontiamo a mo’ di favola una storia vera ma eccezionale: quella dell’incontro tra Max Massimo Fanelli, fondatore dei Compagni di Jeneba e l’orfano Umuro, incontro che è nel cuore di tutti i componenti dell’associazione e che nel tempo è divenuto esempio dell’operato dell’associazione stessa. Per farla arrivare a quanti più bambini possibili abbiamo creato un libricino illustrato mediante il quale i piccoli lettori non solo possono attraversare la storia ma disegnarvi, scrivere così da personalizzarlo e sentirlo loro». «Con questa favola – racconta Stefania Borgognoni che l’ha messa su carta – mi sono immaginata quale sogno potesse custodire Umuro nelle sue giornate di lavoro e durante le notti scure e solitarie, le sensazioni provate con l’arrivo di un Supereroe umano e dai colori dell’Arcobaleno, che hanno sempre contraddistinto Massimo Fanelli».

Ad arricchire questa edizione del Castello d’Oro sarà il gruppo teatrale La Quadriade, composto da Gianluca Capomagi, Alessandro Gimelli, Pierfrancesco Pesaola, Marco Burini, che porterà in scena una piccola rappresentazione comica e una lettura de L’infinito di Giacomo Leopardi per ricordare i 200 anni della poesia. Tutte le donazioni che verranno raccolte saranno usate per il rifacimento del nuovo tetto delle aule scolastiche del Jeneba’s Healtcare and Educational di Goderich in Sierra Leone.