Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Castelferretti, contributo di oltre 25mila per euro per gli infissi della scuola da Vinci

Falconara ha vinto un bando: i fondi arrivano dalla tassa regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili. L'intervento garantirà maggior isolamento termico e acustico

Il tetto della scuola Da Vinci, durante i lavori di rifacimento degli scorsi mesi

FALCONARA – Dopo il tetto nuovo, ora tocca agli infissi della da Vinci di Castelferretti: dalla Regione arrivano 25.600 euro per la sostituzione di tutte le finestre. Il contributo è stato intercettato grazie ad un bando, finanziato con la tassa regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili, cui ha preso parte e che ha vinto il Comune di Falconara. Si riuscirà, dunque, con i futuri interventi, a garantire un isolamento acustico e termico migliore, considerata anche la vicinanza della scuola elementare all’aeroporto Raffaello Sanzio, a beneficio di oltre 200 alunni, 35 tra insegnanti e dipendenti Ata e più di 60 atleti che utilizzano la palestra.

Il progetto, predisposto dall’ufficio Ambiente, è passato al vaglio della Soprintendenza – così come era avvenuto per i lavori di rifacimento della copertura – e prevede la sostituzione di 22 infissi in legno nella porzione di edificio più antica, risalente al 1904, alcuni dei quali vecchi e inefficienti. In buona sostanza saranno rimossi tutti quelli che si affacciano sulla trafficata via Mauri e altri due sul cortile interno, rimpiazzati da finestre in Pvc a effetto legno. Saranno interessate dall’intervento la palestra, la biblioteca, il magazzino, il laboratorio di ceramica e il bagno al piano terra, oltre ad alcune aule al primo piano.

A fare il punto è l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi: «Stiamo sistemando la porzione storica della scuola – spiega -. Dopo il rifacimento del tetto, grazie alle economie dei lavori, è stato possibile ritinteggiare alcune aule durante le festività natalizie. Gli interventi più importanti si concentreranno poi nella porzione in cemento armato». Interventi per il quale l’ente falconarese ha già ottenuto un finanziamento di circa 240mila euro per progettare la ricostruzione della parte più nuova della scuola, mentre è in corso l’affidamento dell’incarico.