Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Carabinieri, cambio al vertice del reparto operativo provinciale

Il nuovo comandante di Ancona è il tenente colonnello Emanuele Fanara che prende il posto del colonnello Americo Di Pirro, ora a Massa

Carabinieri

ANCONA – Nuovo comandante per il reparto operativo del comando provinciale di Ancona è il tenente colonnello Emanuele Fanara che prende il posto del colonnello Americo Di Pirro, ora al vertice del comando provinciale Carabinieri di Massa.

Originario di Palermo, 39 anni, nel 1997 ha frequentato la Scuola Militare Nunziatella a Napoli e successivamente il 182° Corso presso l’Accademia Militare di Modena. Laureato in Giurisprudenza e Scienze della Sicurezza interna ed esterna, nominato Ufficiale dei Carabinieri ha prestato servizio nel 2005 presso l’XI Reggimento Carabinieri “Puglia”, dal 2006 al 2008 ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Melito di Porto Salvo (RC), dal 2008 al 2012 la Compagnia Carabinieri di Castelvetrano (TP), dal 2012 al 2016 la Compagnia Carabinieri di Cuneo e dal 2016 al 2020 il Reparto Operativo del Comando Provinciale di Sassari.

Emanuele Fanara
Emanuele Fanara

Durante la sua esperienza in provincia di Reggio Calabria e Trapani ha svolto importanti operazioni contro la criminalità organizzata, tra le quali quelle che hanno consentito la cattura di un latitante, esponente di spicco di “cosa nostra” trapanese e già condannato per omicidio ed associazione di tipo mafioso, e di arrestare 109 persone, smantellando un vero e proprio “cartello” per la produzione e la capillare distribuzione di banconote, valori bollati e documenti di identità falsi, strutturato in distinti gruppi criminali tra loro collegati a formare un “network” operante su tutto il territorio nazionale e con diramazioni in Germania, Spagna e Lituania.
In Sardegna, invece, quest’anno ha diretto le indagini che hanno consentito di arrestare gli autori di due femminicidi ad Alghero (SS) e Sorso (SS) e smantellare a Sassari un’organizzazione criminale che gestiva un’imponente traffico internazionale di droga e tratta di esseri umani con l’arresto di 39 persone di nazionalità nigeriana.