Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Capodanno Ancona: piazza del Papa gremita per il concerto, ma i vandali distruggono fermata del bus

L'assessore Marasca: «Con il tempo, e con le scelte, Ancona convince le persone a frequentarla, a considerarla una meta per divertirsi»

Piazza del Plebiscito durante il concerto di Capodanno

ANCONA– Migliaia di persone hanno scelto ieri sera di festeggiare la notte di san Silvestro in piazza del Papa, animata da due giovani artisti: il cantautore Colapesce e il dj Jolly Mare. La serata ha avuto inizio alle 22 con dj set, mentre il concerto è partito dopo il brindisi di mezzanotte ed è stato seguito sino alle 3 del mattino dal dj set di Jolly Mare.

«Una bellissima serata in piazza e soprattutto nel centro storico di Ancona – commenta Paolo Marasca, assessore alla Cultura – con tanta gente in giro, come fosse un tardo pomeriggio natalizio. Con il tempo, e con le scelte, Ancona convince le persone a frequentarla, a considerarla una meta per divertirsi. Sicuramente lavorare su target differenti funziona».

Per il capodanno anconetano EVE, Colapesce ha presentato un live in versione full band con sei elementi, una data zero che ha anticipato il tour di “Infedele” e ha compreso pezzi del nuovo album, vecchi successi e cover riarrangiate. Dopo il live il dj Jolly Mare, capace di giocare e divertire con la sua musica, ha occupato la consolle della piazza.

Una festa super blindata, con controlli e blocchi di cemento posizionati sia vicino alla chiesa di san Domenico, sia in via Gramsci, in modo da chiudere tutte le entrate e garantire ulteriormente la sicurezza. Alcuni cittadini però non hanno rispettato l’ordinanza del Sindaco Valeria Mancinelli che vietava fuochi d’artificio, petardi e botti in tutta la città. La fermata dell’autobus al viale della Vittoria, all’altezza di piazza Diaz, è stata infatti distrutta. Poco dopo il brindisi di mezzanotte, l’esplosione di una gran quantità di materiale pirotecnico ha provocato un incendio e la distruzione della pensilina.