Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Cantiere Erap in piazza Aldo Moro, Polenta (Verdi): «Regna il degrado, subito interventi»

L'assessore Manarini ha riferito che i lavori per il primo lotto da 58 alloggi stanno andando avanti regolarmente mentre per il secondo appalto da 30 alloggi si è dovuto ricorrere alla rescissione del contratto

Il cantiere Erap in piazza Aldo Moro ad Ancona

ANCONA- Nel cantiere Erap per la costruzione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica in piazza Aldo Moro, vicino al Panettone, regna il degrado. Tra crescita incontrollata della vegetazione, rifiuti abbandonati, zanzare e topi, per abitanti e commercianti della zona la situazione è diventata insostenibile. A segnalare  le condizioni in cui versa l’area è il consigliere dei Verdi Michele Polenta. Con un’interrogazione urgente, in Consiglio comunale ha chiesto spiegazioni all’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini. 

«Alcuni cittadini ci hanno segnalato la situazione in cui versa l’area. La recinzione del cantiere in alcuni punti è crollata con evidente pericolo per la sicurezza dei cittadini; inoltre sottrae parcheggi di fronte agli edifici dove si trovano alcune attività commerciali creando difficoltà nella sosta con conseguente perdita di clientela – afferma Polenta -. Nel corso della scorsa legislatura più volte sono state fatte interrogazioni per conoscere i motivi dello stato di abbandono del cantiere, su cui sono già stati spesi diversi milioni di euro e di soldi pubblici. Chiediamo di sapere quali sono le reali tempistiche per la ripresa del cantiere e chiediamo di sollecitare l’Erap a mantenere tutta l’area in condizioni di decoro e sicurezza».

«L’Erap, l’ente realizzatore dell’intervento, ci ha detto che sta realizzando con un primo appalto 58 alloggi, con il secondo appalto 30 alloggi. Il primo cantiere sta andando avanti regolarmente mentre per il secondo si è dovuto ricorrere alla rescissione del contratto- spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini-. La stazione appaltante sta procedendo per affidare i lavori a una nuova impresa, il cantiere dovrebbe riprendere nel mese di ottobre. L’Erap ci ha garantito che le pulizie dell’area vengono fatte costantemente. Noi vigileremo e solleciteremo gli interventi».

«La situazione va avanti da anni. Credere che domani qualcosa avvenga è improbabile. Bisogna sollecitare l’Erap ad intervenire al più presto» replica Polenta.

I lavori per la costruzione dei 58 alloggi di Erap sovvenzionata in piazza Aldo Moro dovrebbero concludersi entro l’estate 2019 mentre la costruzione dell’ultimo lotto con 56 appartamenti dovrebbe prendere avvio il prossimo anno.