Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Camerano firma il Patto per la sicurezza urbana: in arrivo sei nuove telecamere

Il sindaco Annalisa Del Bello ha firmato ieri mattina in Prefettura il Patto, insieme ad altri undici sindaci della provincia. D'Acunto: «Ogni Comune ha presentato un progetto sull’implementazione degli impianti di videosorveglianza e riceverà finanziamenti dal Ministero dell'Interno»

Camerano

CAMERANO – Sei telecamere nei principali punti di accesso della città per monitorare gli ingressi e aumentare la sicurezza. Anche Camerano, ieri mattina, ha siglato in Prefettura il Patto per l’attuazione della sicurezza urbana che prevede l’installazione o l’implementazione degli impianti di videosorveglianza in dodici comuni della provincia. Ieri la firma del Prefetto Antonio D’Acunto e dei sindaci dei 12 Comuni (Barbara, Camerano, Castelfidardo, Cupramontana, Fabriano, Jesi, Loreto, Osimo, Ostra, Ostra Vetere, Serra de’ Conti e Trecastelli).

Antonio D'Acunto
Il prefetto Antonio D’Acunto

«È un patto importante – spiega D’Acunto – volto a migliorare la sicurezza urbana. Ogni Comune ha presentato un progetto sull’implementazione degli impianti di videosorveglianza e riceverà finanziamenti dal Ministero dell’Interno. Questo significa convogliare sul territorio le risorse nazionali». Con questo accordo gli Enti Locali si impegnano, in relazione alle specificità dei contesti territoriali, ad elevare lo standard di sicurezza attraverso l’istallazione o l’ampliamento di impianti di videosorveglianza che potranno beneficiare di finanziamento statale.

Annalisa Del Bello, sindaco di Camerano

Attualmente i progetti che, sono stati approvati dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, saranno successivamente trasmessi al Ministero dell’Interno. «Il progetto che abbiamo presentato prevede l’installazione di sei telecamere – spiega il sindaco Annalisa Del Bello – nei principali punti di accesso della città. Le telecamere permetteranno il riconoscimento delle targhe e di auto rubate, la rilevazione delle infrazioni al Codice della Strada e delle violazioni relative agli obblighi di copertura assicurativa. Le telecamere saranno in collegamento con le Forze dell’ordine che potranno intervenire tempestivamente e controllare più efficacemente gli ingressi e le uscite dalla città. Il costo del progetto è di 26mila euro: 13mila euro li metterà il Comune e abbiamo chiesto che l’altra metà venga finanziata dal Ministero». Queste sei telecamere si uniranno alle venti già presenti nel centro storico e nelle zone principali di Camerano.