Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Calcio, il Marina gioisce con Baldi per l’esordio dal primo minuto in C con la Triestina: «Arriverai lontano»

Il difensore senigalliese classe 2002 è stato impiegato dall'inizio da Bucchi nella sfida persa contro il Renate

Matteo Baldi con la maglia del Marina Calcio

MARINA DI MONTEMARCIANO – Non ha giocato domenica il Marina delle meraviglie, che ha scontato il turno di riposo in Eccellenza. È rimasto ai box, osservando le altre “scipparsi” punti a vicenda. E soprattutto ha guardato attentamente a quanto accadeva in serie C. Il motivo? Un suo ex gioiello, Matteo Baldi, ha esordito dal primo minuto con la maglia della Triestina.

Classe 2002, il forte difensore senigalliese ha compiuto il grande salto verso la Lega Pro la scorsa estate. Domenica, il tecnico Cristian Bucchi, lo ha impiegato dall’inizio mandandolo in campo nella sfida (persa 2-1) contro il Renate. E poco ha contato il risultato per il Marina, che ha comunque gioito accanto al “suo” ragazzo.

«Doveva succedere prima o poi – ha scritto la società sui propri social -. Per la prima volta su questa pagina pubblichiamo la foto di un giocatore con un’altra maglia che non sia quella del Marina. È anche la prima volta che siamo felici, orgogliosi e fieri che questo sia avvenuto per un ragazzo che ha lasciato una traccia clamorosamente bella con la nostra maglia. 24 ottobre 2021, Matteo Baldi ha fatto il suo esordio stagionale fin dal primo minuto con la maglia della Triestina (serie C) contro il Renate».

«Ricordiamo che Matteo, agli ordini di Nico Mariani, effettuò il primo salto dalla Seconda Categoria all’Eccellenza, proveniente da quel Senigallia Calcio che sta allevando giocatori importanti e dove il Marina pesca tutte le volte che può – ha aggiunto il club adriatico -. Come all’ora, dopo qualche partita di ambientamento, Matteo esplose con tutta la ‘fragorosità’ tipica di un ragazzo 18enne, appassionato di calcio. Ne siamo certi: Matteo Baldi in questa partita ha usato il nuovo trampolino di lancio, sappiamo che arriverà lontano, glielo auguriamo con tutta la forza di cui siamo capaci. Ecco perché oggi siamo semplicemente entusiasti di poter applaudire un giocatore che non ha indosso la maglia del Marina Calcio. Forza Matteo».