Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Calcio, Barbiero spiega la posizione della Lega Nazionale Dilettanti

Il coordinatore nazionale della Lega Nazionale Dilettanti ha confermato la volontà del presidente LND Cosimo Sibilia di finire la stagione sul campo. Si monitora la situazione del virus

Luigi Barbiero
L'avvocato Luigi Barbiero, coordinatore nazionale della LND

ANCONA- «Credo molto in quello che ha detto il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia. Da parte nostra c’è tutta la volontà di portare a termine questa stagione». Così l’avvocato Luigi Barbiero, coordinatore nazionale della LND, intervenuto ieri, 18 marzo, sulle frequenze di Radiotua nel corso di “Punto biancorosso”. Barbiero ha ripreso le parole del presidente Sibilia che ha affermato di voler finire i campionati di calcio dilettantistici a costo di giocare ogni tre giorni:

«Siamo in attesa delle evoluzioni del virus e del picco massimo. In questo momento è tutto secondario perchè stiamo vivendo una situazione mai vissuta prima. Qualora ci sia la possibilità di riprendere ritengo che si possa programmare la fine della stagione, così da terminare con le classifiche definitive frutto dei soli risultati del campo. Significherebbe che il Coronavirus è stato sconfitto o almeno arginato. Ad oggi non abbiamo valutato ipotesi di sospensione della stagione. Le parole del ministro di Spadafora e del presidente della FIGC Gravina sulla possibile ripresa della serie A il 3 maggio fanno essere tutti ottimisti».

E, nel caso la stagione possa ricominciare, saranno fondamentali i turni infrasettimanali: «Giocare ogni tre giorni come ha detto il nostro presidente Sibilia fa parte di quella che potrà essere la riorganizzazione. Con qualche sacrificio in più potremo arrivare alla fine. Leggo tante polemiche sui social ma sono sicuro che calciatori, presidenti, tifosi e tecnici non vedranno l’ora di tornare in campo».