Buche nelle strade, nel 2019 lavori per 3 milioni di euro. Al via ad aprile l’intervento in via Flaminia

Nel centro di Ancona gli interventi riguarderanno via Podesti e parte di via Astagno a Capodimonte (300mila) e Largo Belvedere (100mila), ma quest'anno sono previsti anche lavori in via Grotte, nella rotatoria di via Mattei e nel parcheggio di Vallemiano. Il sindaco Mancinelli: «Asfaltature sia in centro che nelle zone periferiche»

Da sin. l'assessore Paolo Manarini, il sindaco Valeria Mancinelli e l'assessore Stefano Foresi

ANCONA – Inizieranno tra aprile e maggio i lavori di asfaltatura di via Flaminia, dalla stazione a Torrette (1milione e 300mila euro), una delle strade più trafficate della città. In centro invece gli interventi riguarderanno via Podesti e parte di via Astagno a Capodimonte (300mila) e Largo Belvedere (100mila). «Il Comune – sottolinea Paolo Manarini, assessore ai Lavori Pubblici – è molto attento alla riqualificazione della città e delle sue strade. Negli anni 2017-2018, per le mantenzione delle strade, abbiamo speso 9milioni e 160mila euro e nel 2019 abbiamo previsto una spesa di circa 3 milioni di euro».

Su via Flaminia sono previsti due interventi: uno da 500mila euro, dal bypass alla stazione, e un altro da 800mila da Torrette al bypass. Entrambi partiranno tra aprile e maggio e i lavori potrebbero essere ultimati entro la fine del’estate, ma visti gli imprevisti che hanno riguardato gli appalti, il sindaco Valeria Mancinelli ha deciso di tenersi larga e ha detto che «l’intervento in via Flaminia sarà ultimato prima di Natale». Per i lavori da 500mila, è in corso la stipula del contratto, per quelli da 800mila l’appalto è in fase di aggiudicazione definitiva. Per quanto riguarda il centro, sarà asfaltata la zona di Capodimonte e, quindi, via Podesti e parte di via Astagno e l’appalto è in fase di aggiudicazione definitiva. È stato invece aggiudicato l’intervento per via Grotte (184mila euro), nel tratto dal cimitero di Posatora fino allo svincolo per l’ospedale, ed è in fase di aggiudicazione definitiva quello relativo alla riqualificazione di Largo Belvedere. Tutti questi interventi partiranno tra aprile e maggio, mentre sono quasi ultimati (manca la segnaletica) i lavori nelle vie Nenni, Trionfi, Palombare, Tenna e Metauro (400mila).

Interventi sulle strade previsti nel 2019

A questi si aggiungono altri interventi che sono già stati finanziati e partiranno nei prossimi mesi. «È in corso la gara per la riqualificazione della rotatoria di via Mattei (200mila) – spiega l’assessore – ed è in corso la progettazione della riqualificazione del parcheggio di Vallemiano (50mila), mentre per la messa in sicurezza delle strade e dei marciapiedi e delle infrastrutture viarie quest’anno sono stati stanziati 440mila euro». Ma cosa significa messa in sicurezza delle strade? «Dove ci sono degli avvallamenti parziali o delle buche – spiega l’assessore – interverremo con dei rappezzi, in modo tale da mettere in sicurezza le strade. Questo tipo di intervento sarà ciclico perché a partire da quest’anno e fino al 2033, ogni anno 440mila euro saranno destinati alla messa in sicurezza di strade e marciapiedi. La gara di appalto che sta per partire sarà triennale, quindi sarà da 1milione e 320mila euro».

«Anche quest’anno 3milioni di euro saranno spesi per la sistemazione delle strade – dichiara la Mancinelli – e gli interventi riguarderanno sia il centro che le zone periferiche. Cercheremo comunque di trovare ulteriori finanziamenti nel corso dell’anno per poter intervenire su altre strade». In più, dopo i lavori eseguiti da Viva Servizi (x Multiservizi) relativi ai sottoservizi, saranno ripristinati nei prossimi mesi i tratti di strada dove sono stati effettuati gli scavi. Tra aprile e maggio l’intervento riguarderà via Cameranense (tratto tra via Filonzi e l’arco degli Angeli, tutta la carreggiata), mentre a giugno tutta la carreggiata di via Toti e via Corridoni, metà carreggiata delle vie Monfalcone, Baracca, Panoramica (tratto tra via Toti e via Corridoni) e via Volterra (tre volte la larghezza delle derivazioni eseguite). In programma, in futuro, interventi in via Tiziano nel piazzale della scuola Donatello (tutto) e tra quest’ultimo e piazzale Europa (tratti interessati dai sottoservizi) e in via Raffaello Sanzio (tratti interessati dai sottoservizi). «Gli interventi in via Toti e in via Corridoni li avevamo già programmanti – sottolinea il Sindaco – ma abbiamo dovuto aspettare i lavori di Multiservizi».

«Poi c’è il lavoro eseguito da Open Fiber che ritengo importante – dice Manarini – perché ora tutta la città ha una rete in fibra ottica. Saranno dunque sistemati tratti di tantissime vie, con la ricopertura degli scavi e il rifacimento della pavimentazione. Gli interventi riguarderanno 253 vie: i lavori partiranno il 15 aprile in 102 vie e, in seguito, saranno eseguiti nelle restanti 151 vie. In alcuni casi il rifacimento sarà largo un metro, mentre nelle zone con scavi ampi, verrà rifatto un tratto tre volte più grande della dimensione dello scavo».

PIANO ASFALTI: LE VIE INTERESSATE DAI LAVORI