Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Bomba vicino ai binari, la bonifica programmata per il 20 gennaio

Riunione in Prefettura, oggi, per concordare le modalità di bonifica dell'ordigno bellico rinvenuto ad Ancona lo scorso 17 ottobre. Si prevede lo sgombero di case e attività presenti a ridosso dell'area

La riunione in Prefettura
La riunione in Prefettura

ANCONA – La bonifica della bomba ritrovata vicino ai binari, nel quartiere Archi, verrà effettuata domenica 20 gennaio. Così è deciso. Il Prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto ha presieduto, in data odierna, al Palazzo del Governo, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nella quale sono state esaminate le operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto lo scorso 17 ottobre (leggi l’articolo).

Alla riunione hanno partecipato i vertici delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, della protezione Civile regionale, della Capitaneria di Porto e di Rete ferroviaria Italiana, rappresentanti del reggimento ferrovieri Esercito italiano di Castelmaggiore (BO), il Comune di Ancona, la Polizia Municipale e il Comandante della Polizia Provinciale.

Gli artificieri hanno ribadito che l’ordigno è stato posto in condizioni di sicurezza, senza pericolo, e hanno illustrato le operazioni da effettuare in vista della bonifica dello stesso. A tal fine dovrà essere realizzato da parte del genio militare una apposita opera di protezione. In considerazione di ciò il Comitato ha convenuto all’unanimità di stabilire un’area di sgombero nel raggio di 800 metri dal sito di rinvenimento.

La data individuata per il delicato intervento è domenica 20 gennaio 2019, anche per consentire la realizzazione di tutte le necessarie opere e pianificazioni. Il comune di Ancona ha già effettuato una ricognizione completa dei residenti e delle strutture presenti nell’area di sgombero. Analogamente i vigili del fuoco hanno censito le principali infrastrutture interessate.

L’Amministrazione comunale fornirà alla popolazione tutte le informazioni necessari. Con l’approssimarsi della data, verranno ulteriormente perfezionati i dettagli dell’operazione, che saranno resi noti. «Verranno illustrati a breve, punto per punto, -conferma il Sindaco, Valeria Mancinelli – tutti i passaggi necessari in vista dell’intervento, inclusa una linea telefonica dedicata, a disposizione dei cittadini della zona interessata alle operazioni». L’Amministrazione ha già predisposto il piano della viabilità e sta lavorando per organizzare l’evacuazione di coloro che saranno allontanati di casa durante le operazioni. Operazioni che- in ogni caso- si concluderanno nell’arco di una giornata.

A margine della riunione il Prefetto D’Acunto ha ringraziato Liana Serrani, presidente uscente della provincia, per la collaborazione avuta in seno al Comitato Provinciale per l’ Ordine e la Sicurezza Pubblica.