Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Bollino rosso sulle strade marchigiane: la Polstrada raddoppia i controlli. I consigli per viaggiare in sicurezza

I consigli della Polstrada per garantire agli automobilisti un esodo in sicurezza, essendo questo weekend il primo della stagione da bollino nero

ANCONA – Esodo Ferragostano, previsioni di traffico intenso sulle strade. L’intero fine settimana sarà all’insegna di intensi transiti, sull’autostrada Adriatica A14 e dall’interno dell’Umbria e delle Marche verso la costa. Inevitabili potrebbero crearsi code, rallentamenti e incidenti. Benché i cantieri in atto, soprattutto sulla rete autostradale, siano stati rimossi, sono prevedibili possibili disagi. La Polstrada Marche – nel rassicurare gli automobilisti sulla sua presenza costante sulle strade marchigiane con più pattuglie e servizi rinforzati dedicati a questo esodo estivo – invia anche le raccomandazioni più utili.

«Tra i primissimi consigli – fa sapere il Compartimento Polstrada Marche – si raccomanda, se non è strettamente necessario, di non mettersi in viaggio proprio in queste giornate di weekend già segnalate da bollino nero e, comunque, cercare di evitare le ore più calde della giornata poiché in caso di criticità nella circolazione le alte temperature rendono ancora più difficoltosa la situazione. Si consiglia, inoltre, prima di mettersi in viaggio, di verificare le condizioni del mezzo e di controllare gomme, luci, liquidi, impianto di aria condizionata e, non ultimo, i documenti di guida e del veicolo».

Importante, anzi fondamentale adottare tutti i comportamenti corretti alla guida «evitando di compiere azioni che possano mettere in pericolo noi stessi, le persone che viaggiano a bordo con noi e tutti gli altri automobilisti. Pertanto – si legge ancora nella nota della Polstrada – allacciare le cinture anche nei posti posteriori, usare i sistemi di ritenuta per il trasporto dei bambini, non utilizzare smartphone e tablet mentre si guida (sono ammessi solo i dispositivi bluetooth), rispettare i limiti di velocità, mantenere la distanza di sicurezza e impegnare le corsie di sorpasso solo per il tempo strettamente necessario, non occupare né percorrere la corsia di emergenza che è dedicata ai mezzi di soccorso e che, in caso di incidente, diventa l’unica via per poter raggiungere in tempi rapidi coloro che hanno bisogno».

Dovrebbe essere superfluo dirlo, ma viene tuttavia ricordato di non mettersi «alla guida se abbiamo assunto alcool o altre sostanze né se siamo stanchi, condizioni che peggiorano con il caldo di questi giorni roventi». Sarebbe bene anche informarsi sulle condizioni del traffico attraverso i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it e applicazioni dedicate), le trasmissioni di Isoradio e i notiziari di Onda Verde sulle reti Radio-Rai e sul Televideo Rai.