Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Al Bit di Milano si rilancia il turismo marchigiano con Mancini sempre testimonial

Sabatini di Camera Marche: «Sono stati mesi difficili, ora parte una nuova stagione». Presto sarà presentato il bando per le imprese del commercio che aprano, o si trasferiscano, nei borghi marchigiani

Sabatini, Mancini e Acquaroli al Bit
Sabatini, Mancini e Acquaroli al Bit

Oggi alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano Camera Marche c’è, accanto alla Regione, per presentare il brand Marche che ha ancora a testimonial Roberto Mancini, che dà volto a un territorio abituato alla sfide e che fa tesoro delle diversità che lo compongono e della complessità che vive ed esprime.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente Gino Sabatini e i componenti di Giunta Massimiliano Polacco (con delega al Turismo) e Fausto Calabresi (che ha la delega al Commercio). Secondo Sabatini «parte una nuova stagione, sono stati mesi difficili, ma il conforto e la ripresa passano da quello che abbiamo già: un sistema di beni paesaggistici, culturali, enogastronomici, ambientali che si dispiega dalla costa all’entroterra, un giacimento prezioso su cui le Marche poggiano dall’inizio della loro storia. La Camera di Commercio con la Regione Marche, le Associazioni di Categoria, le Università lavora per ottimizzare le risorse di cui disponiamo già e per renderle più efficaci, grazie al supporto delle nuove tecnologie, accompagnando le imprese turistiche in percorsi di digitalizzazione. Con Mancini torneremo a far vincere il turismo marchigiano nel 2022».

Per competere è necessario anche smaterializzarsi: questo nostro network istituzionale intende mettere le ali a un territorio che ha tanto potenziale, che poi, Mancini lo sa bene, è il compito di ogni buon allenatore. Tra gli interventi realizzati da Camera e Regione in questa direzione c’è la misura pensata per le imprese del commercio che aprano, o si trasferiscano, nei borghi marchigiani. Il bando, che si inserisce in una progettualità più amplia che coinvolge gli atenei marchigiani e le associazioni di categoria, verrà presentato ufficialmente presso il Comune di San Ginesio subito dopo Pasqua.