Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Blefari presidente del Gruppo Servizi alle imprese di Confindustria Marche Nord

È la compagine più numerosa della nuova associazione a perimetro interprovinciale e raggruppa circa 90 imprese che impiegano quasi 2000 dipendenti.

ANCONA – Ferdinando Blefari, amministratore unico di Camera Work srl di Ancona, è il nuovo presidente del Gruppo Servizi alle Imprese di Confindustria Marche Nord, che riunisce le industrie del settore delle province di Ancona e Pesaro Urbino e, nel prossimo quadriennio, sarà affiancato dal vicepresidente Gianfranco Occhialini, amministratore di Easy Business srl.

È la compagine più numerosa della nuova associazione a perimetro interprovinciale e raggruppa circa 90 imprese che impiegano quasi 2000 dipendenti. Una sezione numerosa e caratterizzata da una verticalizzazione piuttosto spinta che riunisce aziende che operano nei campi più disparati: servizi ambientali, consulenza in campo assicurativo e sulla sicurezza, agenzie di comunicazione e marketing, agenzie del lavoro.

«Nel gruppo sono presenti aziende depositarie di elevati livelli di conoscenza, patrimonio indispensabile per le traiettorie di crescita e sviluppo di tutto il comparto industriale del territorio di Ancona e Pesaro Urbino – ha affermato Ferdinando Blefari – Vorremmo rappresentare un bacino di talenti che a partire da Industria 4.0 si mette a disposizione anche del sistema Confindustria a perimetro regionale: ecco perché il nostro gruppo ha intenzione di rappresentare con competenza e professionalità l’associazione nei tavoli e negli organismi dove tali valori entrino nel merito dello sviluppo delle imprese in particolare sulle tematiche dell’innovazione, dell’internazionalizzazione, dell’Europa, della compliance, della formazione, della consulenza».

«E’ nostra intenzione – ha aggiunto il neo il presidente – operare tramite filiere corte nella rappresentanza nazionale di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e trasferire sul territorio le innovazioni e le opportunità europee e nazionali».

«Stiamo lavorando per creare una squadra capace di interpretare i bisogni dei territori e le tematiche oggetto di verticalità esistenti – ha aggiunto il vice residente Occhialini – e abbiamo intenzione di operare di concerto con altre sezioni che rappresentano gruppi affini per uno sviluppo organico delle imprese».