Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Accordo in extremis: revocato lo sciopero di domenica del personale mobile di Trenitalia

Ascani, Fit Cisl Marche: «Monitoreremo l’applicazione dell’accordo e gli impegni che la Direzione ha sottoscritto. Si tratta non soltanto di ripristinare condizioni lavorative meno gravose ma anche di invertire la tendenza rispetto al ridimensionamento degli impianti periferici, in particolare Fabriano»

ANCONA- È stato revocato lo sciopero del personale mobile della Direzione Passeggeri Regionale Marche di Trenitalia in programma domenica 7 luglio dalle 10 alle 18. I passeggeri in partenza per le vacanze potranno quindi viaggiare tranquilli. A proclamare l’agitazione la Fit Cisl Marche a causa dei turni gravosi di macchinisti e capotreni. L’accordo con la Direzione Regionale Marche di Trenitalia è stato raggiunto in extremis ed è stato condiviso anche con le altre OO.SS. Vengono così ripristinate le corrette relazioni industriali e migliorate sensibilmente le condizioni di lavoro del personale di macchina e di bordo.

«Monitoreremo l’applicazione dell’accordo e gli impegni che la Direzione ha sottoscritto. Si tratta non soltanto di ripristinare condizioni lavorative meno gravose nei turni di lavoro di macchinisti e capotreno, ma anche di avviare una inversione di tendenza rispetto al ridimensionamento degli impianti periferici, in particolare di quello di Fabriano» dichiara il Segretario Regionale della Fit Cisl Marche Roberto Ascani.