Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Assembramento dentro il locale. Chiuso un kebab nel centro di Ancona

Viola le norme anticovid. Stop a un kebab del centro di Ancona. Altri due locali sotto la lente di ingrandimento di Polizia e Guardia di Finanza

polizia, volante, squadra mobile

ANCONA- Manovra a tenaglia della Questura e Guardia di Finanza su normativa covid e lavoro nero. Cinque giorni di stop a un kebab del centro e altri due locali sotto la lente di ingrandimento delle divise. 

Il blitz

Stretta della Polizia e dei militari delle Fiamme gialle sulle attività di somministrazione. Nell’arco dell’indagine congiunta sono state riscontrate varie difformità in un kebab del centro storico di Ancona, in via Gramsci, e in altri due locali. Al momento dell’intervento si trovavano all’interno dell’esercizio di via Gramsci 13 clienti più il titolare, quando secondo la capienza stabilita dalla normativa anticovid il locale avrebbe potuto ospitarne soltanto 5. Dunque è scattata la sanzione per assembramento: 5 giorni di chiusura e 400 euro di multa al titolare, un 31enne residente ad Ancona. 

I controlli

In un bar, invece, sono stati effettuati dagli uomini della Polizia, accertamenti sulle autorizzazioni amministrative previste per lo svolgimento dell’attività. Congiuntamente il personale della Guardia di Finanza si è occupato di effettuare un controllo in materia di lavoro nero, che ha portato ad un approfondimento su un soggetto trovato all’interno dell’attività. Mentre per quanto riguarda l’indagine sulle autorizzazioni amministrative, è stata riscontrata l’assenza del manuale di controllo HACCP e un’incongruenza sul soggetto preposto alla preparazione e somministrazione degli alimenti, rispetto a quello indicato sul documento.