Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Asse chiuso per il ghiaccio, Eliantonio: «Amministrazione irresponsabile»

Il portavoce comunale di Fratelli d'Italia interviene sulla chiusura della principale strada di accesso e uscita dal capoluogo dorico, avvenuta ieri (domenica 10 dicembre) per la gelata: «La superficialità dell’Amministrazione si nota dalla mancata prevenzione»

L'asse nord-sud riaperto dopo la chiusura per ghiaccio
L'asse nord-sud riaperto dopo la chiusura per ghiaccio

ANCONA – «La Mancinelli è distratta da operazioni elettorali e non sorprende la superficialità con la quale l’Amministrazione affronta i problemi seri che riguardano la sicurezza stradale degli anconetani». Così Angelo Eliantonio, portavoce comunale Fratelli d’Italia, sulla prima chiusura ieri dell’asse nord-sud, a causa del ghiaccio.

Per quattro ore la principale strada di accesso e uscita dal capoluogo dorico è stata infatti interdetta al traffico, dalle 6 alle 10.15. A segnalare la pericolosità del tratto sono stati i carabinieri, alle 5.40. Hanno chiamato il servizio di pronto intervento dei vigili urbani che ha attivato il magazzino per la chiusura di tutti gli accessi, dalla Baraccola al centro.

Angelo Eliantonio, portavoce comunale Fratelli d'Italia
Angelo Eliantonio, portavoce comunale Fratelli d’Italia

«La superficialità dell’Amministrazione – denuncia Eliantonio – si nota dalla mancata installazione dei paletti o delle catenelle promesse per evitare le continue inversioni di corsia sull’Asse, e dalla mancata prevenzione per le gelate ampiamente annunciate con largo anticipo dalla Protezione civile. Ci rendiamo conto che in questa fase il sindaco Mancinelli e suoi assessori siano concentrati esclusivamente su operazioni di marketing elettorale finalizzate a rendere meno sensibile il disastroso vuoto dei quattro anni precedenti a discapito della reale e necessaria amministrazione e prevenzione ordinaria di cui Ancona avrebbe bisogno quotidianamente. Agire in questo modo è da irresponsabili.

Gli anni scorsi siamo stati abituati, male, a rimanere inermi in occasione delle nevicate e proprio per questo è preoccupante ed emblematico che una semplice gelata notturna prevista, metta in crisi l’arteria principale da sud a causa del disinteresse del Comune. Se queste sono le premesse, cari automobilisti anconetani ci aspetta un lungo e difficile inverno. Siamo pronti a scommettere che, di fronte a cotanta inettitudine, in occasione delle elezioni comunali di maggio saranno proprio i nostri attuali amministratori a scivolare rovinosamente sulla “lastra di ghiaccio” preparatagli da tutti coloro che sono alternativi a questo modus operandi».