Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, asporto alcolici dopo le 22: la delibera sarà modificata. Daspo urbano su nuove aree

Ad annunciarlo il sindaco Valeria Mancinelli rispondendo a un’interrogazione del consigliere della Lega-Movimento Nazionale per la Sovranità, Marco Ausili

Ancona, piazza del Papa

ANCONA – Sarà modificata l’ordinanza sulla movida che vieta l’asporto delle bevande alcoliche dopo le 22 e saranno allargate le aree soggette al Daspo urbano per chi non rispetta le regole. Ad annunciarlo è stato il sindaco Valeria Mancinelli rispondendo ad un’interrogazione del consigliere della Lega-Movimento Nazionale per la Sovranità, Marco Ausili.

«Voglio precisare che gli orari che vietano l’asporto di bevande alcoliche (dalle 22 alle 7, ndr) non è stato introdotto né ora, né con la delibera del dicembre 2019 ma risalgono a una delibera del 2012- spiega la Mancinelli-. Chiariremo che non è considerato asporto se la consumazione avviene con un bicchiere in prossimità dei dehors. Metteremo mano ad un’interpretazione della delibera e, con l’occasione, amplieremo anche le aree soggette al Daspo urbano. I provvedimenti che abbiamo preso in questi giorni con Prefettura, Questura, polizia e carabinieri non sono per criminalizzare la movida. Il nostro sforzo sta nel distinguere chi non rispetta le regole da chi vuole semplicemente fare il proprio mestiere o vivere serate in tranquillità».

«Non demonizziamo la movida. Si colpiscano i pochi violenti che procurano i disordini, ma si lasci in pace tutti gli altri – commenta il consigliere Ausili -. La movida rende vitale il territorio, più accattivante per giovani e turisti la città, e permette di lavorare a tante attività di somministrazione. Attività che l’amministrazione deve mettere nelle condizioni di lavorare, senza complicare loro la vita, già tanto complessa a causa delle conseguenze dell’emergenza sanitaria. La delibera di giunta del dicembre 2019 aveva creato invece un grave problema a tali attività a riguardo dell’asporto di bevande alcoliche dopo le 22. Oggi un piccolo grande passo: abbiamo strappato al Sindaco un’importante promessa molto attesa: sarà chiarito che sarà possibile, per le attività di somministrazione (bar, pub e simili), l’asporto di bevande in bicchiere dopo le 22:00 rimanendo nei pressi del locale stesso, come da noi richiesto».