Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Nuovo singolo per l’artista anconetana Still Alice: «Canto la monotonia del tempo che passa a ritmo di pop»

L'artista anconetana studia a Bologna da diversi anni, ma non ha mai perso il legame con la sua città, dove vorrebbe esibirsi: «Presto dal vivo»

Alice Mezzetti

ANCONA – È uscito nella notte tra il 24 e il 25 novembre il nuovo singolo di Alice Mezzetti, in arte Still Alice. La cantante anconetana, bolognese d’adozione, conferma così la sua collaborazione con il producer spezzino Exa, all’anagrafe Andrea Antognetti.

Il nuovo singolo sarebbe nato come «la rielaborazione di uno dei primi brani realizzati da noi due. A differenza dei precedenti pezzi, però, 24h – questo è il titolo del brano – ha un’impronta pop molto significativa».

Un titolo che rimanda alle ore della giornata, che – appunto – sono 24. Giornate che se da una parte possono sembrare tutte uguali e monotone, dall’altra potrebbero riservare enormi sorprese per chi le vive: è l’imprevedibilità delle 24 ore quotidiane. «Ho voluto soprattutto soffermarmi sulla monotonia – precisa Alice –. Le ore del giorno passano velocemente e il tempo che scorre può apparire a tratti monotono per chi lo vive. La monotonia, tra l’altro non si sviluppa solo in 24 ore, ma la possiamo avvertire anche in soli 5 minuti».

La cantante anconetana Still Alice

Ci si riallaccia così al filo rosso tanto caro a Still Alice, quello della monotonia, di cui parlava nell’ultima intervista a CentroPagina.it. «Un tema già presente nel brano del 2022, No rest for the dreamers, dove, in un certo senso, paragonavo questo sentimento alla relazione tra due persone» – spiega Alice.

«Nel nostro nuovo 24h, inoltre, al centro di tutto ci sono i temi dell’attesa e dello scorrere continuo e inesorabile dei giorni. Un circolo vizioso, dove tutto ricomincia sempre allo stesso modo e all’interno del quale si può rimanere imprigionati» – evidenzia la cantante dalla sua casa di Bologna.

«Ne è la conferma il fatto che nel testo siano presenti frasi come I’ve been waiting for you for 24 hours, a time and a space in my head that’s just ours. Che tradotto dall’inglese significa: Ti aspetto da 24 ore, ma in un nostro tempo e spazio che è solo nella mia testa».

Nel nuovo singolo “24h” la monotonia del tempo che passa

E pensare che Still Alice era diventata popolare su Tik Tok imitando il suo beniamino, Harry Styles, come ci aveva raccontato lei stessa: «Se fossi nata negli Usa – aveva detto – sarei già famosissima, ma sono italiana e devo accontentarmi».

Tornando al nuovo pezzo, «considero la relazione con sé stessi tanto impegnativa quanto quella tra due persone – si lascia andare la cantante –. Un lavoro quotidiano, oscillante tra la monotonia del tempo e le richieste della società, che ha come obiettivo quello di conoscersi e sfruttare al meglio le proprie potenzialità».

Still Alice è così al suo quarto brano, dopo To be you, No rest for the dreamers e Desiderium (uscito nell’agosto scorso).

Intanto, si fa sempre più concreta la possibilità di esibizioni live per avvicinarsi (dal vivo) al grande pubblico, sia nella sua Ancona, sia nel capoluogo emiliano, dove Alice si esibirà una prima volta a ridosso del Natale (la data esatta è ancora incerta) e una seconda volta l’11 gennaio. Nel frattempo, il singolo appena uscito è fruibile su tutte le piattaforme musicali online, da Youtube a Spotify passando per Apple Music.

© riproduzione riservata

agrturismo il gelso fabriano
Centauro Dorico