Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Appalti pubblici, ad Ancona un convegno sul “responsabile unico del procedimento”

L'evento si terrà al polo didattico di Monte Dago all’Università Politecnica delle Marche. Ad aprire i lavori Marco D’Orazio, pro-rettore dell’UnivPm

Immagine di repertorio

ANCONA – Lunedi 28 marzo, dalle ore 14, si terrà al polo didattico di Monte Dago dell’Università Politecnica delle Marche un convegno sulla figura del Responsabile Unico del Procedimento (il cd Rup) in materia di appalti pubblici. L’evento, che si svolge in presenza ed in fad, è organizzato dalla Facoltà di Ingegneria, dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Architettura (Dicea), dall’Anci Marche, dalla Federazione Regionale dell’Ordine degli Ingegneri, dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ancona e dallo Studio Tecnico-Legale Menditto & Partners di Ancona.

L’evento ha il patrocinio e il sostegno di Accredia, dell’Associazione Materials and Structures Testing and Research-Master e di Progetto Costruzione Qualità-PCQ di Ancona. «Il convegno – spiega Salvatore Menditto, docente di Legislazione delle Opere Pubbliche e Diritto Amministrativo presso la Facoltà di Ingegneria dell’UnivPm e coordinatore del Convegno – prevede relazioni incentrate sui profili organizzativi, funzionali, tecnico-progettuali, ed anche sulle responsabilità della fondamentale figura del Rup. Particolare attenzione verrà data anche alle specifiche tematiche legate all’attuazione degli interventi previsti dal Pnnr, che risultano particolarmente complessi da gestire in termini di procedure, anche in ragione del termine fissato al 2026 per l’ultimazione delle opere previste».

Il convegno, che ha già raggiunto il limite delle iscrizioni sulla piattaforma dell’Ordine degli Ingegneri e per i posti in presenza (con capienza dell’Aula Azzurra ridotta a causa della ridotta delle prescrizioni Covid-19), si aprirà alle ore 14.30 con i saluti di Marco D’Orazio, pro-rettore dell’UnivPm, Enrico Quagliarini, direttore Dicea, Simone Pugnaloni, sindaco del Comune di Osimo e delegato Anci Marche, Massimo Conti, presidente Fed Ing Marche e Alberto Romagnoli, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ancona.

Seguiranno quindi le relazioni, affidate, oltre che a Salvatore Menditto, all’ingegnere Stefano Capannelli, dirigente Area Llpp del Comune di Ancona, Gianluca Qualano di Accredia, Pietro Baratono e Andrea Ferrante, entrambi del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Lorenzo Socci, Rup della Centrale Unica di Committenza Unione Valconca, Nicola Torcianti e Maria Grazia Felicella, entrambi di Pcq e Giuseppe De Rosa, presidente di Sezione della Corte dei Conti e Procuratore Regionale per la Valle d’Aosta.