Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Annullata l’edizione di Tipicità ma il Festival non si ferma, Monachesi: «Già al lavoro per il 2021»

Momento importante a livello regionale per la promozione del territorio e delle sue eccellenze produttive e enogastronomiche, non vedrà luce quest’anno. ma gli organizzatori non escludono iniziative speciali

(Foto: Tipicità)

Annullata l’edizione 2020 di Tipicità Festival in programma al Fermo Forum. Una decisione presa in relazione al persistere dello stato d’emergenza sanitaria da Covid-19 e in seguito soprattutto al grande rilievo dell’appuntamento fermano che vede ogni anno la presenza di numerosi espositori e di un pubblico nazionale e internazionale.

Tipicità, momento importante a livello regionale per la promozione del territorio e delle sue eccellenze produttive ed enogastronomiche, non vedrà luce quest’anno ma gli organizzatori, che vedono in testa il direttore del festival Angelo Serri, il responsabile organizzativo Alberto Monachesi e il Comune di Fermo con il sindaco Paolo Calcinaro, non escludono iniziative speciali che saranno comunque comunicate tempestivamente.

L’auspicio è di predisporre un’edizione 2021 ancora più attrattiva ed efficace per valorizzare i talenti della nostra regione, una finalità che ha caratterizzato fin dalla nascita il Festival e che pone Fermo come esempio di buona pratica a livello europeo.

«Stiamo al momento valutando le eventuali iniziative speciali di quest’anno; sicuramente il rientro a scuola e un bilancio delle fiere di settore che partiranno proprio tra qualche giorno saranno una sorta di banco di prova che tanti amministratori stanno tenendo d’occhio per valutare eventuali appuntamenti» ha detto il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro.

Ma Tipicità, come ribadisce il responsabile organizzativo Monachesi, «non si è mai fermata perché il fenomeno è talmente diffuso che abbiamo sperimentato in questo momento particolare molti scenari innovativi e format unici come gli appuntamenti di Camerino e come quello di oggi a Porto Recanati con “A tutto brodetto”. Siamo già a lavoro per il 2021 consapevoli e motivati dal fatto che non sarà un ritorno al passato perché oggi dobbiamo guardare alla cosiddetta “next normal”. Stiamo infatti testando e approfondendo con le attività delle modalità innovative che tengano conto della sensibilità diffusa, della sicurezza e della tranquillità sociale».

«In questo momento siamo molto concentrati appunto sulle tappe del Grand Tour e su Tipicità in Blu che vedrà appuntamenti importanti per tutto settembre fino al fine settimana del 10 e 11 ottobre – ha concluso Monachesi -. Il Grand Tour comunque sta ora volgendo verso il suo termine e non escludiamo che a novembre possa esserci una bellissima sorpresa per continuare a mantenere alto il profilo del Festival».