Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ankon, domani c’è il big match con l’ASKL

I dorici di Davide Bilò riceveranno domani sera gli ascolani di mister Fusco per quel che si prospetta un match rilevante per la vittoria finale del campionato. Sergio Massi: «Gara importante ma non fondamentale. Il campionato è ancora lungo»

Un'immagine di Ankon - ASKL dello scorso anno in finale Playoff

ANCONA- Ci sono partite che,  nel corso del campionato, possono avere un peso specifico molto importante. Ankon Nova Marmi – ASKL, in programma domani alle 21.30, è senza dubbio una di queste. Di fronte ci sono le due squadre che, probabilmente più delle altre, sono attrezzate al salto di categoria in Serie B e lo stanno dimostrando in questa prima parte di stagione. Un solo punto separa anconetani ed ascolani in classifica, con i dorici che al momento occupano la vetta della classifica. E sarà un remake della finale playoff dello scorso anno, dove Bilò e soci superarono i dirimpettai. Mister Fusco e i suoi ragazzi tenteranno il colpaccio nel capoluogo, ma i padroni di casa cercheranno anche dal pubblico di casa una spinta in più per superare l’ostacolo.

«È senza dubbio una partita importante – fa sapere dalla società dorica Sergio Massi – che arriva in un periodo del calendario che è iniziato con la trasferta in casa del Grottaccia e terminerà con quella di Jesi. Tutti scontri diretti che consentiranno di delineare meglio la classifica. Il precedente più importante è quello della finale playoff dello scorso anno, quella fu una gran partita». Si tratta senza dubbio di una partita importante, ma attenzione a definirla decisiva a questo punto dell’anno: «C’è tantissimo equilibrio in C1 e lo vediamo giornata dopo giornata. La sfida ha la sua importanza ma definirla fondamentale o addirittura decisiva mi sembra prematuro. Deve ancora terminare tutto il girone d’andato e con il mercato di riparazione si potrebbero sovvertire tante gerarchie».

Un mercato di riparazione che potrebbe portare qualche tassello in casa dorica: «La rosa rimarrà questa fino a fine campionato, perché sia noi che il mister siamo molto soddisfatti. Inoltre, come società, non crediamo nelle grosse rivoluzioni di metà anno, l’amalgama del gioco trovato fino ad ora è fondamentale. Probabile ci sarà un’uscita ma ancora è in via di definizione. Siamo vigili, se possiamo arrivare ad uno o due tasselli che ci permettano di allungare o rimpinguare il roster ben vengano». Un’Ankon che tra campionato e Coppa Marche sta marciando bene e con personalità: «A inizio stagione volevamo essere tra le possibili vincitrici di questo campionato e ora siamo collocati dove ci eravamo prefissati, nelle prime tre quattro posizioni. Vincere dipende da tanti fattori, anche da un pizzico di fortuna».

agrturismo il gelso fabriano