Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Zona arancione, Morani: «Acquaroli prenda provvedimenti, servono responsabilità e coraggio»

La parlamentare dei dem chiede al governatore di prendere misure alla luce della pressione sulle strutture ospedaliere e dei contagi

Alessia Morani

ANCONA – Provvedimenti per mettere in sicurezza i marchigiani in vista della zona arancione. A chiederli è la parlamentare marchigiana del Partito Democratico Alessia Morani, in un post sulla sua pagina Facebook.

«Al netto dei pasticci fatti questa settimana sui dati (su cui nutro molto dubbi), mi auguro che il Presidente Acquaroli, alla luce del tasso di occupazione delle nostre terapie intensive (59%) e della pressione ospedaliera, della situazione di Ancona che ancora è sopra ai 250 contagi ogni 100.000 abitanti e della campagna vaccinale che non procede con la celerità che servirebbe, prenda provvedimenti ulteriori per mettere in sicurezza sanitaria i marchigiani».

Il post di Alessia Morani

Morani afferma che il mese di aprile «sarà determinante per potere allentare nelle prossime settimane le restrizioni e tornare ad una vita “più normale”. Se sbagliamo ora metteremo a repentaglio tutti i sacrifici fatti fino ad oggi». Per potere procedere alle riaperture delle attività chiuse secondo la parlamentare dei dem, «serve la sicurezza sanitaria e servono aiuti economici sul modello della giunta Ceriscioli che lo scorso anno ha varato una manovra regionale di 200 milioni di euro».

«Il presidente Acquaroli – conclude – ha il dovere di fare le scelte giuste. Oggi. Non deve fare l’errore che ha fatto un mese e mezzo fa lasciando correre il contagio per tutta la regione. Servono responsabilità e coraggio»