Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Waterfront: due offerte per la nuova illuminazione del fronte mare

Nei prossimi giorni verrà designata la Commissione che effettuerà le valutazioni delle due proposte pervenute. Al primo classificato sarà affidata con procedura negoziata la progettazione definitiva ed esecutiva. I lavori veri e propri inizieranno nella seconda metà del 2018 e l’intervento complessivamente durerà 18 mesi

Veduta dall'alto del Porto di Ancona
Veduta dall'alto del Porto di Ancona

ANCONA – Sono due le offerte pervenute per la nuova illuminazione che ridisegnerà il fronte mare, il progetto strategico “ITI Waterfront 3.0” entra quindi nel vivo. Venerdì (9 marzo) a mezzogiorno sono scaduti i termini per la consegna delle offerte relative al bando per la nuova illuminazione indetto a gennaio dal Comune di Ancona; nei prossimi giorni verrà designata la Commissione che effettuerà le valutazioni delle due proposte pervenute. Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 6,2 milioni di euro per la realizzazione del progetto “ITI Waterfront 3.0″, attraverso i Programmi operativi Fesr e Fse Marche destinati a promuovere, attraverso investimenti territoriali integrati (Iti), qualità di vita e sostenibilità nelle aree urbane. A questi fondi si aggiunge il contributo di Comune, Authority, Soprintendenza e Ismar per un costo complessivo di 7,8 milioni di euro. Alla nuova illuminazione del fronte mare sono destinati 2milioni e 260mila euro, di cui 1 milione e 860mila euro di fondi Iti più 400mila messi dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale.

350 punti luce illumineranno il fronte mare, i monumenti principali all’interno del porto, la via Maestra e il Guasco in modo da valorizzare il patrimonio storico-monumentale della città: il Duomo, Porta Pia, Santa Maria della Piazza, La Loggia dei Mercanti, l’Arco di Clementino, Piazza del Senato, Piazza della Repubblica. Inoltre, è previsto l’aumento delle potenzialità della rete di illuminazione pubblica con servizi tecnologici integrati (wi-fi e servizi di videosorveglianza) e la riduzione dei consumi energetici. Per questo, nel bando erano richiesti parametri di massima efficienza energetica.

Da sin. Antonello delle Noci, Luca Ceriscioli, Carlo Birrozzi, Valeria Mancinelli, Ida Simonella, Rodolfo Giampieri

«Il primo classificato sarà premiato con 21.625 euro; il secondo con 6.178 euro; il terzo con 3.089 euro. Al primo classificato sarà affidata con procedura negoziata la progettazione definitiva ed esecutiva. Tra i criteri di valutazione per la premiazione, la qualità urbana indotta da questo intervento perché ci aspettiamo che ridisegni la bellezza del fronte mare. I lavori veri e propri inizieranno nella seconda metà del 2018 e l’intervento complessivamente durerà 18 mesi» aveva spiegato l’assessore al Porto Ida Simonella durante la presentazione del bando concorso.