Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vietata la balneazione al Passetto per alga tossica. Salvata una tartaruga marina al porto

Il Comune sconsiglia lo stazionamento lungo il litorale del Passetto (zona ascensore) per prevenire il rischio di disturbi respiratori dovuti a inalazione di aerosol marino della tossina

ANCONA – Vietata la balneazione al Passetto (zona ascensore) per la presenza di un’alga tossica. A titolo cautelativo, il Comune ha emesso oggi un’ordinanza di divieto di balneazione temporanea sul litorale del Passetto (zona ascensore) a causa della presenza della microalga Ostreopsis Ovata, un’alga potenzialmente tossica (quando supera il valore limite di 1000.000 cellule al litro) appartenente alla classe delle Dinoflagellate che fiorisce ciclicamente da diversi anni.

«Si sconsiglia lo stazionamento lungo il litorale del Passetto – scrive il Comune in una nota – per prevenire il rischio di disturbi respiratori dovuti a inalazione di aerosol marino della tossina. Si raccomanda a chi pratica pesca ricreativa di evirare il pesce pescato sul posto prima del consumo e di non mangiare molluschi, ricci di mare e granchi prelevati nella zona ascensore».

Intanto, questa mattina alle ore 11.30 circa, i sommozzatori dei vigili del fuoco sono intervenuti nella zona di mare antistante il porto di Ancona per il recupero di un tronco. Arrivata sul posto, la squadra ha subito notato che attorno al tronco c’era una tartaruga marina impigliata in una rete. I vigili hanno liberato l’animale ferito e legato il tronco per il trasporto in banchina. La tartaruga è stata consegnata al personale del Centro recupero cetacei di Riccione.