Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Problemi a una valvola mentre fa rifornimento, micro esplosione alla sede di Conerobus: un ferito

È successo poco dopo le 8 di oggi, in via Bocconi. Sul posto il 118 e i vigili del fuoco. Un dipendente stava facendo rifornimento ad un furgoncino di servizio

ANCONA – Una piccola esplosione si è verificata nella sede Conerobus, in via Bocconi, a Vallemiano. A generarla probabilmente un problema di pressione che non ha generato fiamme.

Stando alle prime notizie si è verificata una perdita di gas, da una valvola, da un mezzo a metano, un furgoncino. Un dipendente è rimasto ferito. Stava facendo rifornimento dalla pompa esterna, sul piazzale sul retro della sede, quando la pistola si è sganciata. Si è sentito un botto. Niente fiamme.

La pistola ha colpito il dipendente, un 50enne. Ha riportato un trauma all’altezza del naso, di media gravità. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che in mezz’ora avevano già ultimato il controllo. Sul posto il 118 e una ambulanza della Croce Rossa. Il ferito è stato portato in ospedale. Il fatto è accaduto poco dopo le 8.

In via Bocconi è arrivata anche la polizia Scientifica per i rilievi, e personale Asur. «Non è stata una esplosione – dice Muzio Papaveri, presidente Conerobus – il dipendente faceva rifornimento al mezzo. Forse un utilizzo sbagliato. Nulla di grave».