Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Marche, il Pd attacca la Giunta Acquaroli su vaccino covid: «Rallentamenti sconcertanti»

Il capogruppo del Partito democratico attacca sui ritardi nella somministrazione delle dosi nella regione che si colloca al 15esimo posto per numeri

Maurizio Mangialardi

ANCONA – La vaccinazione contro il covid nelle Marche procede a rilento. A dirlo è il capogruppo dei dem in Consiglio regionale Maurizio Mangialardi. «Ancora una volta siamo costretti a denunciare l’impreparazione della giunta regionale di fronte a un’epidemia che non accenna a rallentare e che, proprio per tale motivo, andrebbe affrontata con maggiore determinazione e competenza – afferma Mangialardi – Purtroppo, a un propagandistico e poco efficace palliativo come lo screening promosso dall’assessore Saltamartini, non è seguita una adeguata pianificazione della ben più importante campagna vaccinale, che registra oggi sconcertanti rallentamenti rispetto ad altre regioni».

Mangialardi prosegue nel suo attacco alla Giunta evidenziando che «le Marche figurano alla data del 4 gennaio al quindicesimo posto», con una percentuale di somministrazioni «ben lontana dal 63,3% del Lazio, dal 56% della Toscana, dal 55,6% del Veneto e dal 48,2% della Campania, regioni che peraltro devono assolvere a un fabbisogno di gran lunga maggiore di quello marchigiano».

Secondo l’esponente dei dem, «si poteva e si doveva fare di più» perché il rischio è quello di vanificare «i tanti e dolorosi sacrifici fatti dai marchigiani» e «di perdere le opportunità offerte dal rimbalzo economico previsto nel 2021, condannando in particolare comparti come quello del turismo, che dopo la disastrosa stagione scorsa potrebbe subire una nuova penalizzazione, con il nostro territorio reso meno competitivo a causa delle mancate condizioni di sicurezza sanitaria. Tutto ciò, però, non sembra preoccupare né il presidente Acquaroli né l’assessore Saltamartini, che con placida inerzia, la stessa posta nell’affrontare in maniera fallimentare il tema della ripresa scolastica, non sembrano curarsi troppo dell’inesorabile avvicinarsi del baratro».

Antonio Mastrovincenzo, consigliere regionale Pd

Ad unirsi all’accusa è anche il consigliere regionale del Pd Antonio Mastrovincenzo che parla di «inefficienza della Giunta Acquaroli, in un momento fondamentale per contrastare la pandemia. Dopo il flop dello screening di massa con un inutile ed esagerato dispendio di risorse pubbliche – prosegue – un altro clamoroso passo falso di questa Amministrazione assolutamente inadeguata per affrontare una sfida così importante».