Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Vaccinazione ai turisti, Saltamartini: «Da oggi le prenotazioni sul sito della Regione Marche»

L'assessore alla Sanità ha annunciato l'apertura dello slot di prenotazione per la vaccinazione contro il covid dei turisti che scelgono le Marche come meta per le vacanze

Filippo Saltamartini, assessore alla Sanità

ANCONA – Aprirà nel pomeriggio di oggi, 22 giugno, lo slot di prenotazione per la vaccinazione contro il covid-19 dei turisti in vacanza nelle Marche. Ad annunciarlo è stato l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, rispondendo nell’Aula del Consiglio regionale ad una interrogazione dei consiglieri dem sul potenziamento dei punti vaccinali.

«Da oggi – ha detto in Aula – sul sito della Regione Marche si potrà accedere alla prenotazione della vaccinazione per i turisti che giungeranno nella nostra regione». L’assessore ha poi annunciato che in settimana si registrerà «un rallentamento» al processo di vaccinazione in seguito alla «riduzione dell’operatività» disposta dal Commissario straordinario del ritmo di somministrazione che passerà «per alcuni giorni» da una media 15mila al giorno «a 11mila vaccini giornalieri».

Saltamartini ha poi puntualizzato che «nelle Marche non si sono verificate carenze come in altre regioni nella vaccinazione degli over 60» tanto che «l’indice è superiore all’85%».

«Con i medici di medicina generale – prosegue – stiamo ragionando sull’individuazione di tutte quelle fasce che possono essere recuperate per la vaccinazione e stiamo studiando la possibilità di avviare un percorso di vaccinazione nei centri dell’entroterra con l’utilizzo di mezzi mobili come camper».

Insomma secondo Saltamartini il percorso che doveva portare a un milione di prime dosi somministrate «si sta concretizzando» e «nei prossimi 20 giorni completeremo la vaccinazione di tutte le persone che si sono prenotate e nel mese di luglio tutte le strutture e le risorse saranno indirizzate al richiamo della seconda dose».

L’assessore alla Sanità, nel ricordare la scelta della Regione di predisporre nelle palestre, prima i centri per i tamponi rapidi così da individuare i casi asintomatici, e poi i punti vaccinali, successivamente estesi anche nelle strutture ospedaliere per i soggetti fragili e negli ambulatori dei medici di medicina generale, grazie «all’aiuto encomiabile» dei comuni e della Protezione civile, ha colto l’occasione anche per sottolineare il buon andamento della campagna vaccinale nelle Marche.

«Oggi la nostra regione» ha rimarcato Saltamartini «è al secondo posto della classifica nazionale di efficienza tra i vaccini che sono stati consegnati dal Commissario e quelli che sono stati somministrati». Inoltre ha ricordato che la scorsa settimana è partita la vaccinazione nelle aziende «con 1.500 dipendenti finora vaccinati» e che in settimana c’è «la consegna di adeguati farmaci alle farmacie».

Carlo Ciccioli, capogruppo consiliare Fratelli d’Italia

Sulla vaccinazione è intervenuto in Aula anche il capogruppo di Fratelli d’Italia, Carlo Ciccioli, che ha affermato: «La risposta data dall’assessore alla Sanità Filippo Saltarmartini all’interrogazione del Partito Democratico, scrive la parola fine su tutte quelle sterili polemiche legate all’andamento della campagna di vaccinazione Covid nelle Marche».

I dati dichiarati, secondo Ciccioli, «testimoniano come l’intera Giunta regionale, guidata dal presidente Francesco Acquaroli, abbia ben operato in questi mesi di emergenza. Non appena le dosi dei vaccini Covid sono giunte nelle Marche immediatamente sono state distribuite e inoculate. Basta verificare, del resto, i report aggiornati quotidianamente nel sito specifico allestito. Ricordo ancora le ironie e gli attacchi strumentali che una certa parte politica ha portato avanti nei confronti delle politiche attuate dal Governatore Acquaroli e dall’intero esecutivo su presunti ritardi ed inefficienze. Invece – prosegue – i numeri testimoniano altro e collocano le Marche nei vertici delle classifiche delle Regioni italiane».

Nella sua riflessione, il capogruppo di Fratelli d’Italia ha sottolineato che anche se la pandemia sembra allentare la morsa, «non bisogna abbassare la guardia e, dunque, occorre proseguire su questa strada virtuosa. Vorrei ringraziare i medici e operatori sanitari per il loro senso di abnegazione. Ma, soprattutto, il ringraziamento più importante deve essere tributato a tutti i marchigiani. Sono loro, infatti, che hanno mostrato un grande senso di responsabilità prenotandosi e recandosi ai centri vaccinali per contribuire, ciascuno per la propria parte, a sconfiggere la pandemia».