Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Tragedia in via 29 settembre, trovato cadavere un 56enne congolese

Il corpo era riverso a terra nei pressi della sede della Banca d'Italia ad Ancona. L'uomo, un ex pugile e dipendente della Gls di Ancona, è stato stroncato da un malore. Sul posto automedica, Carabinieri del Norm e della Stazione di Ancona Centro

La zona dove è stato rinvenuto il cadavere

ANCONA – Tragedia questa mattina in via XXIX settembre ad Ancona. Un uomo è stato trovato riverso a terra privo di vita. Il corpo è stato rinvenuto alla fermata dell’autobus nei pressi della sede della Banca d’Italia.

La vittima è un 56enne congolese (K.M.), residente ad Ancona in via Stracca, ex pugile. L’uomo, dipendente della Gls, il corriere espresso con sede alla Baraccola si stava recando al lavoro, quando ha accusato un malore che non gli ha lasciato scampo. Residente nel capoluogo da diversi anni, si era candidato più volte alle elezioni comunali, prima con Alleanza Nazionale e successivamente con Fratelli d’Italia.

A notare il corpo, intorno alle 7 di questa mattina, è stata una donna delle pulizie che stava passando in zona per recarsi al lavoro. La signora ha allertato i soccorsi e sul posto è arrivata l’automedica, ma l’uomo purtroppo era già morto. In zona stava transitando una pattuglia dei Carabinieri del Norm di Ancona che immediatamente si è fermata e ha provveduto a “congelare” la zona. Sul posto anche la Guardia di Finanza e i Carabinieri della Stazione di Ancona Centro. Il magistrato di turno, Pace, ha autorizzato la rimozione della salma.

Le forze dell’ordine sul posto