Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Torrette, Acquaroli: «Migliore ospedale pubblico d’Italia per l’Agenas». Maraldo: «Frutto di un lavoro di squadra con Regione»

L'ospedale regionale di Ancona al vertice della sanità pubblica nazionale. Il nosocomio è stato premiato dall'Agenas nell'ambito del Programma Nazionale Esiti

Ospedale di Torrette

ANCONA – L’ospedale regionale di Torrette di Ancona (Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche) è stato premiato insieme ad Agenas, l’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari Regionali «come migliore ospedale pubblico d’Italia». Lo rende noto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli con un post su Facebook.

Il riconoscimento rientra nel Programma Nazionale Esiti (Pne) che valuta la qualità delle cure delle strutture ospedaliere sulla base di indici relativi a sette aree cliniche (cardiocircolatorio, nervoso, respiratorio, chirurgia generale, chirurgia oncologica, gravidanza e parto, osteomuscolare).

Francesco Acquaroli, presidente Regione Marche

«Sono molto orgoglioso» aggiunge Acquaroli, spiegando che «secondo l’Agenzia nazionale per i Servizi sanitari, il nostro ospedale regionale è l’unica struttura pubblica ad aver ottenuto “semaforo verde”, cioè valutazione alta per almeno 6 aree cliniche su 7, rispetto agli indicatori individuati dal Programma Nazionale Esiti (Pne). L’ospedale regionale di Ancona è polo di riferimento per l’intera rete sanitaria e ospedaliera di territorio, che stiamo implementando attraverso le riforme messe in campo».

Il direttore amministrativo dell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona

Il direttore generale facente funzione, Antonello Maraldo, subentrato alla scadenza dell’incarico dell’ex dg Michele Caporossi, commenta la notizia evidenziando che s tratta di «un riconoscimento di eccezionale valore perché è stato concesso a fronte di una multifattorialità di parametri di valutazione quali accessibilità, governance dei processi sanitari, sostenibilità economico-patrimoniale, personale e investimenti. È dunque frutto di un lavoro di squadra a partire dalla Regione che ha investito ulteriormente con la recente riforma nel ruolo centrale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche».

Il premio consegnato all’ospedale di Ancona (ex Umberto I, oggi Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche) è stato ritirato da Armando Marco Gozzini, direttore del Dipartimento Salute della Regione Marche.

agrturismo il gelso fabriano