Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Torrette, donna sviene dopo il vaccino: soccorsa sta bene

Una donna intorno ai 40 anni ha accusato un malore dopo la somministrazione di una dose di vaccino Pfizer Biontech. Al centro ospedaliero del capoluogo è in corso l'immunizzazione delle persone con fragilità

Torrette
L'ospedale di Torrette di Ancona

ANCONA – Si sente male dopo la somministrazione del vaccino contro il covid e sviene. È accaduto nel pomeriggio di ieri al centro vaccinale ospedaliero di Torrette. Ad accusare il malore è stata una donna intorno ai 40 anni, dopo aver ricevuto una iniezione di siero Pfizer Biontech. La donna è stata colta da una reazione vaso vagale, legata probabilmente ad uno stato ansioso. Soccorsa dal personale sanitario del Dipartimento di Emergenza, si è subito ripresa, senza riportare conseguenze.

Nella stessa giornata altre tre persone, tutte tra i 40 e i 50 anni, hanno accusato lievi malori dopo aver ricevuto la dose di vaccino, ma nessuna di loro ha perso conoscenza. Anche in questi casi non si è trattato di effetti collaterali del siero, in base a quanto riferiscono fonti ospedaliere. Quello della donna è il primo svenimento che si è verificato dall’avvio della campagna vaccinale all’interno degli Ospedali Riuniti di Ancona.

Il punto vaccinale di Torrette, dopo aver provveduto ad immunizzare i sanitari, ora sta procedendo alla vaccinazione dei pazienti in carico al nosocomio. Si tratta di persone fragili, con comorbilità, caregiver e conviventii delle persone fragili. Dal 18 maggio il centro vaccinale si è trasferito nell’aula Totti, dopo aver lasciato i locali al quinto piano che sono tornati in uso al centro Nemo. Nella sola giornata di ieri sono state eseguite oltre 480 inoculazioni.

Sei le postazioni presenti, di cui una dedicata all’emergenza e una alla preparazione dei sieri. Il punto vaccinale ospedaliero è attivo 7 giorni su 7, per 12 ore al giorno. In ogni turno sono presenti 4 medi e 4 infermieri, oss, personale amministrativo e tecnici della farmacia.