Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Spaccia nel parcheggio del supermercato, 20enne in manette

Nello zainetto del 20enne i poliziotti hanno trovato 3 pezzi di hashish confezionati all’interno di ritagli di “carta da forno” e 2 involucri di cellophane con marijuana. All’interno della tasca destra del giubbotto rinvenute banconote per un totale di 180 euro. œl fatto è accaduto ad Ancona

Droga sequestrata (Foto: Polizia di Stato)

ANCONA – Spaccia droga vicino al supermercato, in manette un 20enne anconetano incensurato. Ieri sera verso le 21.30, un equipaggio della Squadra Volante durante il controllo del territorio, ha intravisto delle sagome che si muovevano nel parcheggio di un supermercato in via Flaminia. I poliziotti, intuito che potesse trattarsi di qualcosa di illegale, si sono avvicinati. Dietro a dei bidoni della raccolta differenziata, c’erano due uomini accovacciati che si stavano scambiando qualcosa in maniera furtiva e veloce. Alla vista dei lampeggianti blu della “Pantera”, i due si sono alzati di scatto e, facendo finta di non conoscersi, hanno tentato di allontanarsi. I ragazzi sono stati immediatamente bloccati ed identificati: cittadini italiani, coetanei, 20 anni, residenti nel capoluogo, incensurati.

Nello zainetto tenuto ben stretto in mano da uno dei due, gli agenti hanno trovato tre pezzi di hashish confezionati all’interno di ritagli di “carta da forno” e due involucri di cellophane trasparente termosaldati ad una estremità contenenti marijuana. All’interno della tasca destra del giubbotto che indossava sono state rinvenute banconote accartocciate da 10, 20 e 5 euro per un totale di 180 euro. Il ragazzo, nonostante l’evidenza di un’attività di spaccio di droga, ha provato a negare, urlando con arroganza ai poliziotti che la sostanza stupefacente rinvenuta era per uso personale.

Perquisita la sua abitazione, gli agenti hanno rinvenuto 4 dosi di marijuana avvolta in una plastica rosa, 2 dosi di hashish riposte in sacchetti di plastica e occultati nel cassetto del comodino, un bilancino di precisione nascosto tra la rete e il materasso del letto, vari dischetti di carta da forno pronti per confezionare le dosi e poi un block notes con scritti dei nomi in codice, alfanumerici, probabilmente indicanti i nomi dei clienti, con le richieste di sostanza stupefacente e le somme di denaro. Dentro un altro mobile della scrivania sono stati trovato 3 coltelli a serramanico, 2 coltelli tipo da cucina con lame annerite, altre 4 dosi di marijuana e 5 di hashish contenute in piccole bustine di colore bianco termosaldate all’estremità. Il 20enne è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’altro giovane trovato in sua compagnia e che occultava in una tasca dei jeans una “pallina” di marijuana,  è stato segnalato alla Prefettura di Ancona quale assuntore di sostanza stupefacente.