Sosta selvaggia nelle piazze del centro, fioccano multe

Le auto lasciate in difetto in piazza San Francesco, in piazza Stracca, in piazza del Senato e in via Giovanni XXIII rendono la situazione insostenibile per i residenti. Per questo il consigliere dei Verdi Polenta ha chiesto spiegazioni in Consiglio Comunale

Piazza del Senato

ANCONA- Sono oltre 400 le sanzioni elevate per divieto di sosta negli ultimi nove mesi tra piazza San Francesco, piazza Stracca, Piazza del Senato e via Giovanni XXIII. La piaga della sosta selvaggia nei luoghi simbolo della città torna sotto i riflettori con un’interrogazione di Michele Polenta. Il consigliere dei Verdi ieri (18 settembre) in Consiglio Comunale, ha chiesto spiegazioni all’amministrazione sui controlli e sulle misure attuate per arginare il fenomeno. Le auto lasciate in difetto in piazza San Francesco, in piazza Stracca, in piazza del Senato e in via Giovanni XXIII rendono la situazione insostenibile per i residenti.

A rispondere all’interrogazione è l’assessore Foresi che, numeri alla mano, fa un resoconto dei controlli effettuati negli ultimi nove mesi. Tra Polizia municipale e ausiliari della sosta le multe elevate per divieto di sosta sono state oltre 400. «I vigili hanno elevato 120 sanzioni in piazza San Francesco, 39 in piazza del Senato, 53 in piazza Stracca e 165 in via Giovanni XXIII- riferisce Foresi-. Gli ausiliari del traffico invece hanno elevato 69 multe in piazza del Senato e 49 in via Giovanni XXIII». Le auto vengono lasciate in divieto di sosta soprattutto la sera, per questo- ricorda Foresi- i vigili urbani effettuano i controlli due sere a settimana.