Black Friday Casa del Materasso
Black Friday Casa del Materasso
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sisma, ancora scosse: ad Ancona tornano in classe gli studenti di Marconi, Sabin e Savio. Nuove inagibilità nel capoluogo

Gli edifici finora dichiarati inagibili sono 55, 32 in Ancona, l'ultimo ieri nel capoluogo in via Maggini, e 23 a Pesaro. Gli edifici che hanno riportato danni lievi sono complessivamente 1.934 da inizio emergenza

ANCONA – È proseguito anche nella notte lo sciame sismico che sta interessando dal 9 novembre la costa marchigiana. Nella mattinata di ieri alle 6:20 una nuova scossa, la terza più forte da quando è iniziato lo sciame sismico, ha risvegliato la paura: il terremoto di magnitudo 4.3 ha avuto epicentro al largo della costa pesarese, a circa 21 km da Fano e Senigallia, ad una profondità di 10 km. 

La scossa è stata avvertita in diversi comuni della costa marchigiana, in particolare tra Pesaro ed Ancona, dove in tanti sono stati svegliati dal terremoto, ed è stata seguita da un ulteriore sisma alle 6:23 di magnitudo di 3.2 con epicentro localizzato nella stessa area.

A Montemarciano la sequenza sismica ha provocato il cedimento della porzione di un edificio fatiscente: un crollo che ha reso necessaria la chiusura di un tratto della Strada Statale 16 nella corsia in direzione Ancona-Senigallia, all’altezza del quartiere Marcianella dove è stata anche soppressa una fermata dell’autobus. Il sindaco oggi emetterà ordinanza di messa in sicurezza.

Da inizio emergenza sono 2.728 gli interventi dei vigili del fuoco, di cui 2.058 in provincia di Ancona e 670 in provincia di Pesaro Urbino. Gli edifici finora dichiarati inagibili sono 55, 32 in Ancona, l’ultimo ieri nel capoluogo in via Maggini, e 23 a Pesaro. Gli edifici che hanno riportato danni lievi sono complessivamente 1.934 da inizio emergenza, di cui 1.760 in Ancona e 174 a Pesaro.

Dal 9 novembre a ieri sono stati localizzati più di 430 terremoti (dato al 20 novembre 2022), di questi: 27 eventi hanno avuto magnitudo compresa tra 3 e 4, tre una magnitudo tra 4 e 5 e due tra 5 e 5.5. Questa mattina la scossa più forte registrata è stata di magnitudo 2.4 alle 07:53.

Oggi 21 novembre ad Ancona tornano a scuola gli studenti delle medie Marconi, della materna Sabin e delle elementari Savio dopo che le sedi dei loro istituti sono state oggetto di interventi di messa in sicurezza dopo le scosse sismiche.