Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Il sindaco Mancinelli con i vigili di quartiere. Aperto al Piano l’ufficio distaccato della Polizia Locale

Il primo cittadino di Ancona, accompagnata dalla comandante della Polizia Locale, Liliana Rovaldi, e dall'assessore alla sicurezza, Stefano Foresi, ha incontrato i cittadini per le vie del quartiere e al mercato di piazza d'Armi, per informarli sui nuovi servizi

ANCONA – Al Piano è stato inaugurato l’ufficio distaccato della Polizia Locale e sono arrivati i vigili di quartiere, chiamati a controllare quotidianamente il quartiere. Questa mattina (3 dicembre), il sindaco Valeria Mancinelli, accompagnata dalla comandante della Polizia Locale, Liliana Rovaldi, e dall’assessore alla sicurezza, Stefano Foresi, ha incontrato i cittadini per le vie del quartiere e al mercato di Piazza d’Armi.

«Continua il mio e il nostro impegno per la sicurezzadichiara il sindaco Valeria Mancinelli – oggi sono stata al Piano per presentare a tutti Fulvio, il vigile di quartiere che si prenderà cura di questa zona. Abbiamo girato insieme per le vie del mercato e ci siamo fermati a parlare con i cittadini e i negozianti per informarli di questo nuovo servizio. Il suo ruolo sarà quello di parlare con i cittadini, raccogliere eventuali segnalazioni di criticità, garantire la sicurezza e monitorare il rispetto delle regole. Tutto questo in presa diretta, girando a piedi per le vie del quartiere. Inoltre, sempre nel quartiere del Piano, è stato inaugurato l’ufficio distaccato della Polizia Locale in piazza Ugo Bassi, che sarà aperto il martedì e venerdì dalle 10 alle 12 e il lunedì e giovedì dalle 16 alle 18».

Oltre alla zona del Piano, i vigili di quartiere controllano anche altre zone. In totale sono otto gli agenti della polizia locale nei quartieri e nelle frazioni della città e il loro compito non è solo quello di controllare e far rispettare il Codice della Strada, ma anche far rispettare i regolamenti e le ordinanze comunali, controllare gli esercizi pubblici e le occupazioni di suolo pubblico e dare suggerimenti in materia di viabilità. Se ci sono ad esempio siepi sporgenti sul marciapiede, fa in modo che il proprietario provveda a tagliarla.

Sono sette le zone controllate dai vigili di quartiere: Piano (compreso corso Carlo Alberto, via Giordano Bruno e vie limitrofe; Guasco, Capodimonte, Adriatico, Pietralacroce; Archi e stazione; Pinocchio, Palombare, Candia, Ghettarello, Sappanico; Torrette, Collemarino, Palombina, Casine di Paterno, Paterno, Gallignano; Brecce Bianche, Passo Varano, Varano, Massignano, Poggio, Portonovo, Montacuto; Tavernelle, Grazie, Aspio, Montesicuro, Baraccola. In ogni zona c’è un vigile, mentre al Piano ce ne sono due, in quanto in piazza Ugo Bassi c’è l’ufficio distaccato. Durante l’apertura un agente a turno rimane a disposizione dei cittadini per raccogliere segnalazioni e richieste, mentre l’altro collega continua a garantire la presenza esterna nella zona.