Sesso con perfetti sconosciuti, basta un click. Spopola la tendenza

Un fenomeno in crescita quello degli incontri online per darsi appuntamento al solo scopo sessuale senza condividere nulla, neanche un caffè. App e social hanno completamente rivoluzionato il modo di approcciarsi. La sessuologa Agostinelli: «Le interazioni umane sono diminuite moltissimo»

ANCONA – Sesso veloce, gratis e con perfetti sconosciuti. Eh si, oggi per incontrasi e “conoscersi”, basta il tempo di un click. Darsi appuntamento solo per fare sesso, senza condividere nulla, neanche una pausa caffè è la tendenza che sta spopolando grazie ai social network dedicati al sesso. Una nicchia? Macché, spuntano qua e la come funghi  sull’online. Scambi di coppia, annunci erotici, racconti, carsex parking, forum, chat erotica, c’è davvero di tutto, addirittura suddiviso per città in modo da orientare al meglio le sex victims e accompagnarle negli abissi delle nuove sfaccettature e tendenze sessuali.

L’online e i social hanno completamente rivoluzionato modalità di approccio e  possibilità di incontrarsi amplificandole a dismisura, tanto che è possibile conoscere una persona e darsi appuntamento per fare sesso il tutto in pochissimi minuti. Se un tempo l’online prometteva di far conoscere l’anima gemella, oggi offre un amante nuovo ogni sera e sono in tantissimi ad utilizzare questa forma di comunicazione, perché il sesso fine a se stesso, senza relazione e senza necessità di sedersi al bar per bersi una bibita, fa gola a molti, anzi moltissimi.

Online

«La velocità è la forma di estasi che la rivoluzione tecnologica ha regalato all’uomo» ha scritto Milan Kundera, il celebre autore de “L’insostenibile leggerezza dell’essere”. Una velocità che oggi coinvolge tutta l’esistenza delle persone, anche nell’ambito delle relazioni. Basta corteggiamenti e flirt, basta desiderio di sfida e gioia di conquista. Per fare sesso basta un’App, un social network o un sito. Facile no?

Ma che ci troveranno di così interessante i frequentatori? Si potrà domandare qualche curioso “ben-pensante”… Sgombriamo subito il campo da ogni incertezza, qui si va mirati e diretti verso il proprio scopo, pardon, target. In che senso? Nel senso che si sceglie sulla base delle proprie preferenze in una vetrina vastissima dove ce n’è per tutti i gusti. Eh si perché il punto focale di quello che è ormai un fenomeno sociale è proprio questo, la preferenza. Infatti i gusti in tema di sesso sono cambiati, si sono evoluti, ma è soprattutto la modalità di approcciarsi e relazionarsi che è cambiata rispetto al passato.
La donna si è liberata da tanti perbenismi che la tenevano invischiata nell’insoddisfazione e la coppia, dal canto suo, vuole sperimentare per uscire dall’abitudine. Tramonto definitivo del romanticismo o deriva del corteggiamento? Poco importa il perché. Per chi li utilizza è così, punto! Ma che c’è dietro tutto questo?

La dottoressa Marianna Agostinelli
Marianna Agostinelli, sessuologa

«Oramai facciamo parte di una “social society” in cui l’online ha preso completamente il sopravvento nelle nostre vite – spiega la sessuologa Marianna Agostinelli -. Con un click possiamo ottenere veramente di “Tutto”. Le interazioni umane sono diminuite moltissimo. Oggi si trova spesso l’anima gemella iscrivendosi a siti d’incontri, ma non solo, esistono siti ed App esclusive di incontri mirati per cercare un partner sessuale nel momento stesso in cui si ha desiderio di farlo».

Una modalità di fruizione del piacere che per la sessuologa può nascondere diverse motivazioni. «Può essere la conseguenza di un disturbo della sfera sessuale, in cui si prova piacere solo attraverso rapporti con sconosciuti, o soffrire di una “sexual addiction” e quindi una dipendenza, oppure una forma di bulimia sessuale dove la disfunzionalità nel reperire l’oggetto di gratifica non è attraverso il cibo ma il sesso, o infine la semplice trasgressione di provare oltre i canoni un’esperienza diversa».

La dottoressa Agostinelli però mette in guardia: «L’estrema facilità nel trovare e soddisfare ogni desiderio attraverso questa modalità porta le persone ad osare molto di più rispetto a quanto farebbero nella vita reale. Il piacere maggiore deriva dal poter parlare con una persona attraente senza il rischio di essere rifiutati. Nonostante le App come Tinder e Pure Chat per la ricerca di sesso fine a stesso, siano presenti soltanto da pochi anni, l’osservazione da evidenziare è che le persone desiderano e desidereranno sempre di più una sensazione di totale comfort e di evitamento di qualsiasi sensazione di disagio potenziale, quindi usufruire di questa modalità veloce di scelta in base al proprio bisogno annulla la naturale percezione di sensazione di adeguatezza o meno nella conoscenza reale di un potenziale partner, volendo eliminare così il “tempo” e la paura di un possibile rifiuto».