Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Semina il panico con un grosso ramo, 27enne denunciato. Maxi controlli della polizia

Il giovane studente universitario extracomunitario era stato segnalato nei pressi dell'ospedale di Torrette. Gli agenti nelle ultime 48 ore hanno controllato 215 persone e 178 veicoli

I controlli delle Volanti

ANCONA – Trentadue agenti della polizia, tra Volanti, Ufficio di Gabinetto,  Unità Cinofile e Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche sono stati impegnati nelle ultime 48 ore in una intensa attività di controllo del territorio fortemente voluta dal Questore di Ancona Claudio Cracovia. I poliziotti hanno passato al setaccio 8 locali pubblici del capoluogo nelle zone della Stazione ferroviaria, Archi, Piano San Lazzaro, Porto ma anche del centro cittadino, Baraccola e Collemarino.

Un’attività straordinaria che ha portato al controllo di 215 persone, 21 delle quali pregiudicate, 178 veicoli e 7 sanzioni per infrazioni al codice della strada per guida senza cinture di sicurezza, uso del telefono cellulare, accesso a zone a traffico limitato e mancate revisioni. Gli agenti hanno svolto 6 perquisizioni per la ricerca di sostanze stupefacenti e hanno controllato 22 persone sottoposte a misure alternative alla detenzione o agli arresti domiciliari. La chiamate al 113 sono state 308, mentre gli interventi eseguiti dalle Volanti sono stati 9.

Nel corso delle attività di controllo un 27 enne è stato denunciato per violenza privata. L’uomo con fare minaccioso e armato di un grosso ramo a forma di “Y” era stato visto intorno alle 14,45 di ieri 31 gennaio nei pressi dell’ospedale di Torrette mentre seminava il panico tra gli automobilisti nel tentativo di fermarli mentre erano in transito. Gli agenti delle Volanti giunti sul posto sono riusciti immediatamente ad individuarlo insieme ai colleghi del Posto di Polizia dell’ospedale, nonostante si fosse spostato. Una volta fermato lo hanno identificato: il giovane, un po’ alticcio, è risultato essere uno studente universitario, extracomunitario. Gli agenti lo hanno accompagnato in Questura dove è stato denunciato per violenza privata.

Intorno alle 2 di notte i poliziotti delle Volanti sono intervenuti in piazza Roma per una lite fra giovani sfociata in spintoni e schiaffi. Giunti sul posto gli agenti hanno identificato uno studente spagnolo, in Italia per l’Erasmus. Il ragazzo ha riferito ai poliziotti che mentre era in piazza Roma in compagnia della fidanzata era stato avvicinato da un gruppo di giovani  che lo guardavano insistentemente. «Che avete da guardare, fatevi i fatti vostri», aveva detto loro, ma uno dei ragazzi dell’altro gruppo per tutta risposta ha reagito male e la lite è passata dalle parole ai fatti. Lo spagnolo, nonostante avesse diritto di sporgere denuncia per l’aggressione subita che gli ha causato una escoriazione ad un dito della mano destra e il danneggiamento del giubbotto, ha rifiutato di fare querela. Gli agenti hanno rintracciato i 4 componenti del gruppo che nel frattempo si erano dileguati: al controllo sono risultati essere ultra 20 enni del posto. Il giovane studente spagnolo ha riferito ai poliziotti il suo apprezzamento per l’intervento tempestivo.