Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, scoperta officina di autoriparazione abusiva

Ad accertare l'irregolarità la Polizia Stradale di Fabriano, di concerto con la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento di Polizia Stradale per le Marche. Sequestro delle attrezzature e sanzioni pecuniarie anche per i clienti

Officina abusiva scoperta ad Ancona

ANCONA – Il settore artigianato è notoriamente uno dei più esposti alla concorrenza sleale. Gli studi di settore condotti dalle organizzazioni imprenditoriali evidenziano che in alcuni comparti il fenomeno dell’abusivismo a livello nazionale può arrivare fino al 30%. Nel corso di mirati controlli avvenuti in settimana alle attività di riparazione, vendita e gestione amministrativa dei veicoli, il personale del Distaccamento Polizia Stradale di Fabriano, di concerto con la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento di Polizia Stradale per le Marche, dopo una articolata attività di investigazione mediante sopralluoghi, ha fatto visita ad un’officina di riparazione meccanica e di elettrauto nel centro cittadino di Ancona per verificare la regolarità delle attività che effettivamente vi si svolgevano.  Entrati all’interno dei locali i poliziotti hanno scoperto una fervente attività di officina meccatronica e di elettrauto con numerosi veicoli tra cui anche numerose motociclette in evidente stato di riparazione. Andando a fondo negli accertamenti hanno constato nell’immediato l’assenza dei requisiti di legge e delle prescritte autorizzazioni, infatti il titolare dell’officina non risultava aver aperto alcuna attività artigianale presso la locale Camera di Commercio Industria ed Artigianato effettuando attività smaccatamente abusiva di autoriparazione meccanica e di elettrauto.

Officina abusiva scoperta ad Ancona

Accertate chiare ed evidenti irregolarità, gli uomini della Polizia Stradale hanno immediatamente “congelato” la situazione illecita eseguendo il sequestro amministrativo delle attrezzature per l’autoriparazione meccanica ed elettrauto e di tutte le strumentazioni utilizzate, applicando le previste sanzioni pecuniarie per un importo complessivo di circa cinquemila euro. Sanzioni pecuniarie per un importo di centinaia di euro sono state irrogate anche nei confronti dei clienti che al momento si avvalevano dell’officina per la riparazione dei propri veicoli, in prevalenza motocicli.  La Sezione Polizia Stradale di Ancona è dotata di una squadra di professionisti dediti ai controlli sulle attività imprenditoriali ed artigianali che eseguono riparazioni, noleggio e vendita di veicoli nonché sulle autoscuole e agenzie di pratiche auto.