Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, scadono il 12 marzo le candidature per le civiche benemerenze

La cerimonia di conferimento avverrà, nel rispetto delle misure disposte per il contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso, il 4 maggio in occasione della ricorrenza del Patrono San Ciriaco

Ciriachini d'oro

ANCONA – C’è tempo fino al 12 marzo per segnalare i cittadini meritevoli di ricevere le civiche benemerenze. La cerimonia di conferimento avverrà, nel rispetto delle misure disposte per il contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso, il 4 maggio in occasione della ricorrenza del Patrono San Ciriaco.

L’Amministrazione comunale conferirà le civiche benemerenze a «tutti coloro che, con opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, della scuola, del lavoro, della produzione, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico, con particolare collaborazione alle attività comunali, con atti di coraggio e di amore, abbiano in qualsiasi modo giovato alla città di Ancona, sia rendendone più alto il prestigio attraverso la loro personale virtù, sia servendone con disinteressata dedizione le singole istituzioni, sia promuovendo nuove iniziative d’interesse comunitario» (art. 1 del Regolamento per la concessione delle Civiche Benemerenze approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 247 del 21/04/1970).

Le proposte possono essere inoltrate «da tutti coloro che, per la loro conoscenza diretta, siano in grado di sottolineare le attività ritenute degne di essere pubblicamente riconosciute mediante la civica benemerenza». Le candidature dovranno pervenire entro venerdì 12 marzo, in formato cartaceo presso l’Ufficio Protocollo (largo XXIV Maggio n.1 – 60123 Ancona) o a mezzo posta elettronica certificata (comune.ancona@emarche.it), utilizzando la modulistica richiesta.

L’Amministrazione Comunale «ritiene opportuno chiedere di volere cortesemente mantenere il massimo riserbo in ordine alle eventuali segnalazioni che verranno inviate, anche al fine di garantire la riservatezza dei diretti interessati, i cui dati personali saranno trattati nel rispetto della normativa europea e nazionale vigente in materia».