Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, il Savoia Benincasa in finale nazionale ai Generation Euro Students’ Award: «Esperienza unica ed emozionante»

I ragazzi dell'istituto tecnico economico dorico sono rientrati pochi giorni fa da Roma: »Abbiamo rappresentato il Centro Italia discutendo un elaborato di politica monetaria. Soddisfatti del progetto. Un grazie alle prof»

Da sinistra Scortichini, Cardinale, Kokoneshi, le professoresse Pedon e Negroni. Poi, Guidi e Domi

ANCONA – Il Savoia Benincasa di Ancona in finale nazionale agli Generation €uro Students’ Award. L’istituto tecnico di via Marini ha rappresentato venerdì scorso (29 aprile) tutto il Centro Italia, risultando sul podio italiano.

Da sinistra, le professoresse Pedon e Negroni. Poi, in ordine, i ragazzi: Scortichini, Guidi, Domi, Cardinale e Kokoneshi

Ad arrivare in finale, sono state tre scuole italiane a fronte di centinaia di partecipanti. Una di Ancona – il Savoia Benincasa – una di Cuneo e una di Catanzaro.

A Roma, e precisamente a Palazzo Koch (sede della Banca d’Italia), sono andati in cinque, tra studenti e studentesse dell’indirizzo economico. I ragazzi sono stati coordinati dalle professoresse di diritto ed economia politica, Cinzia Pedon e Marina Negroni.

«In classe, abbiamo lavorato a lungo, attraversando con successo tutte le varie fasi del progetto europeo. Tutto ciò, ha richiesto un’approfondita preparazione da parte degli allievi» – fa sapere la professoressa Pedon.

Gli studenti della 5^A modulare dell’economico Benincasa, a un passo dalla maturità, hanno così sfiorato un incontro con la presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde. Alla cerimonia finale, infatti, chi avrebbe vinto la finalissima avrebbe potuto incontrare la numero uno della Bce.

Protagonisti, a Roma, sono stati Gabriele Cardinale, Laura Domi, Lesmo Kokoneshi, Gabriele Guidi e Jacopo Scortichini.

La quinta modulare, però, è tornata a casa con un po’ di amaro in bocca. La vittoria le è infatti stata soffiata da una scuola di Cuneo. Resta, tuttavia, il sapore di un’esperienza unica e una relazione – quella sì – sulla politica monetaria.

Da sinistra Scortichini, Cardinale, Kokoneshi, le professoresse Pedon e Negroni. Poi, Guidi e Domi

«L’elaborato finale? Impegnativo – lo definiscono i ragazzi – ma è stato tutto bellissimo, a partire dalla visita di Palazzo Koch».

Il giovane Gabriele Cardinale, ad esempio, racconta di essersi «emozionato quando è stato portato, insieme agli altri, all’interno della stanza del governatore della Banca d’Italia (attualmente, è Ignazio Visco, ndr). Gli spazi erano grandi e maestosi, la visita guidata è stata affascinante».

Laura Domi, invece, sottolinea come cin questo modo, si possa mettere in pratica ciò che finora è stato solo teorico, quali nozioni e concetti appresi in aula».

«Mi piace l’economia – prosegue Domi – e sicuramente, tra un anno, sarò sui banchi dell’università, sognando un mestiere a contatto col diritto, ma anche con la finanza».