Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Salesi, trasferita alla Rianimazione di Torrette la neo mamma 30enne con polmonite Covid

Le condizioni della donna si erano ulteriormente aggravate e si è reso necessario il trasferimento al nosocomio regionale. Il bambino nato pre-termine alla 32esima settimana è in terapia intensiva neonatale in condizioni discrete

La terapia intensiva dell'ospedale regionale a Torrette di Ancona
La terapia intensiva dell'ospedale regionale a Torrette di Ancona

ANCONA – Versa in gravi condizioni la mamma 30enne che ieri 27 gennaio al Salesi ha dato alla luce, con taglio cesareo e intubata in seguito ad una polmonite interstiziale bilaterale da Covid, un bambino nato pre-termine alla 32esima settimana di gestazione.

Nella serata di ieri, a causa di un improvviso ed ulteriore aggravamento del quadro clinico, la donna è stata trasferita dalla Rianimazione Pediatrica dall’ospedaletto Salesi di Ancona al reparto di Clinica di Rianimazione dell’ospedale regionale di Torrette.

La donna era stata ricoverata al Salesi lunedì 24 gennaio, già in condizioni critiche per una severe insufficienza respiratoria, che via via è andata ulteriormente aggravandosi, tanto da spingere i sanitari a decidere di anticipare il parto, ed eseguire un cesareo, praticato dall’equipe del primario della Clinica Ostetrica e Ginecologica, professor Ciavattini.

Nella serata di ieri l’ulteriore peggioramento e il trasferimento a Torrette. La neo mamma è stata pronata, ma non è in ventilazione Ecmo, ossigenazione extracorporea. Le condizioni si sono progressivamente stabilizzate nella giornata di oggi, ma restano comunque gravissime e la donna si trova in coma farmacologico e prognosi riservata.

Il bambino, del peso di circa 1 chilo, è in condizioni discrete e si trova ricoverato nella terapia intensiva neonatale dell’Ospedaletto Salesi.

© riproduzione riservata