Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, minacciava di buttarsi dal tetto: convinto a scendere, ora sta bene

È accaduto in via Dalmazia: un 32enne, nudo, è salito sul tetto di una abitazione. L'uomo si è convinto a scendere grazie all'intervento di due soccorritrici della Croce Rossa

ANCONA –  I carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima e quelli del Norm di Ancona sono intervenuti insieme al personale della Croce Rossa di Ancona ed ai vigili del fuoco, tra via Dalmazia e via Lamaticci ad Ancona (nei pressi della Stazione Ferroviaria) dove un 32enne italiano, privo di indumenti, è salito sul tetto di una abitazione dalla quale minacciava di lanciarsi.

La richiesta di intervento da parte di alcuni residenti che avevano notato l’uomo camminare sui tetti degli edifici farfugliando discorsi senza senso. Raggiunto dai militari e dai vigili del fuoco, attraverso un condominio adiacente, le forze dell’ordine hanno ‘trattato’ per un ora e mezzo con l’uomo, cercando di convincerlo a scendere e alla precisa richiesta dell’uomo di essere disarmati, i carabinieri l’hanno assecondato notando il timore alla vista delle pistole. 

Alla fine l’uomo, dopo aver sostato sulle tegole prive di protezione ed essere inciampato più volte, con il rischio di cadere dal terzo piano, poco dopo le 20,30 si è convinto a scendere grazie anche all’intervento di due giovani soccorritrici della Croce Rossa di Ancona.

Bloccato dai militari, il 32enne è stato sedato dal personale del 118 e fatto scendere in sicurezza, visto che non erano presenti passaggi né scale sul tetto. L’uomo è stato trasferito in ospedale a Torrette dove è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. 

Nel corso dell’intervento, un gruppo di persone ha assistito alla lunga trattativa, tenute a distanza dal cordone di sicurezza dei carabinieri e dei vigili del fuoco.