Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

#ProjectEDWARD, al via la campagna sulla sicurezza stradale

Il 26 settembre l'iniziativa della polizia stradale delle Marche davanti alle Muse sui corretti comportamenti al volante. Nel 2018 sulle strade marchigiane sono morte 87 persone e 7298 sono rimaste ferite

Foto Ufficio Stampa Questura di Ancona

ANCONA – Ridurre le morti sulle strade a zero. È questo l’obiettivo di #ProjectEDWARD, la campagna europea sulla sicurezza stradale che raggruppa tutte le polizie europee e prevede una comunicazione giornaliera sui social network per sensibilizzare a corretti comportamenti di guida sulla strada. Un acronimo, E.D.W.A.R.D., che indica European Day Without Any Road Death, ovvero la giornata europea senza morti in strada, prevista il 26 settembre.

Il Compartimento di polizia stradale delle Marche, che ha presieduto per sei mesi il network delle polizie europee Tispol sarà presente il 26 settembre, dalle 17 alle 23, con un proprio punto informativo nel piazzale antistante al Teatro le Muse, dove incontrerà la cittadinanza per sensibilizzare ai corretti comportamenti al volante.

Una piaga, quella della mortalità stradale, che mostra dei numeri choc: ogni giorno sulle strade europee muoiono 70 persone e si verificano 3 lesioni gravi al minuto ogni giorno. Guardando invece al dato regionale, emerge che nel 2018 nelle Marche 87 persone sono morte sulle strade, 7298 persone sono rimaste ferite nell’ambito di 5216 incidenti.

I poliziotti del Compartimento di polizia stradale delle Marche distribuiranno precursori dell’alcool test e depliant informativi, inoltre sensibilizzeranno le persone per contrastare i comportamenti pericolosi al volante, come la guida sotto l’effetto di droga e alcool, l’utilizzo del telefonino, il superamento dei limiti di velocità e il rispetto delle distanze di sicurezza. Gli agenti avranno anche a disposizione un dispositivo per il rilevamento della velocità con il quale spiegheranno agli utenti della strada quali sono le violazioni contestate, oltre a mostrar loro il funzionamento del sistema.

Un’iniziativa che ha visto una massiccia intensificazione dei controlli sulle strade marchigiane già dal 16 settembre.