Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Due donne con un minore bloccate al porto di Ancona

Le due profughe, a bordo della nave greca Superfast, hanno provato ad entrare in Italia ma sono state arrestate dagli uomini della Polmare durante le operazioni di controllo

ANCONA – Due donne e un bambino di 3 anni di presunta nazionalità siriana sono stati bloccati al Porto di Ancona. Erano arrivati ieri a bordo di una nave greca, Superfast, proveniente dal porto di Patrasso. Le due profughe, una di 27 anni e l’altra di 21, hanno provato ad entrare in Italia, ma sorprese in possesso di documenti falsi sono state arrestate dagli uomini della Polmare.

Le donne avrebbero dovuto essere rimpatriate, ma nella notte hanno richiesto asilo politico all’Italia e quindi sono state scarcerate, dal momento che il diritto di asilo supera il divieto di ingresso sul territorio nazionale. Al momento le due donne stanno formalizzando la loro posizione come richiedenti asilo. «Non potendo dare esecuzione alla riammissione in Grecia – spiega il capo della Polmare di Ancona Stefano Santiloni – le due donne e il minore saranno affidati agli enti preposti all’accoglienza, mentre per il reato si procederà a piede libero».