Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Green pass, prosegue il presidio ad Ancona. Nuova manifestazione, in arrivo partecipanti anche da altre regioni

Sta andando avanti ad oltranza dal 15 ottobre il presidio alla Zipa in via Mattei. I manifestanti attraversano la strada per rallentare il traffico. Sabato 23 ottobre nuova manifestazione con arrivo di movimenti da tutta Italia

Presidio in via Mattei

ANCONA – Prosegue no stop e ad oltranza alla Zipa di Ancona, il presidio dei movimenti contrari al Green pass. Anche oggi oltre una venticinquina di persone, in altri momenti anche di più, si sono ritrovati davanti al Crn, dove quasi una settimana fa è partita l’agitazione in seguito all’estensione dell’obbligo di certificazione verde ai luoghi di lavoro.

Secondo le prime intenzioni dei movimenti, il presidio sarebbe dovuto andare avanti fino al 20 ottobre, ma è tutt’ora in corso e da quanto si apprende proseguirà anche nei prossimi giorni. L’obiettivo delle proteste che interessano un po’ tutto il Paese, è quello di ottenere il ritiro della norma che contestano, il Green pass, da loro ritenuta anti costituzionale.

I partecipanti al presidio, che non si interrompe neanche di notte, si sono organizzati con un gazebo e delle brandine dove riposare, inoltre offrono dolci e bruschette agli autotrasportatori che si trovano a percorrere via Mattei e che solidarizzano con la loro protesta che in queste giornate si sta concretizzando con l’attraversamento sulle strisce pedonali per rallentare la viabilità. Nessun blocco alla circolazione stradale, spiegano, ma un escamotage per manifestare in maniera pacifica.

Sul posto sono sempre presenti le forze dell’ordine (polizia e carabinieri) oltre alla Polizia Locale di Ancona per assicurare la corretta viabilità. Non si segnalano disordini.

Una protesta silenziosa, la loro, che va avanti dal 15 ottobre, e che sabato 23 sfocerà in una nuova manifestazione che vedrà arrivare manifestanti da diverse province delle Marche e anche da altre regioni italiane. L’appuntamento è ancora in via Mattei, alle ore 15.

Exit mobile version