Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, positivo asintomatico non vuole passare la notte da solo e chiama il 118

Il protagonista della vicenda un 60enne no-vax del capoluogo. Portato in ospedale, a Torrette l'area medica dedicata ai contagiati del Pronto Soccorso era priva di persone

Il Pronto Soccorso di Torrette

ANCONA – Positivo, novax e senza sintomi chiama il 118 perché non vuole trascorrere la notte in casa da solo ma preferisce l’ospedale. All’arrivo del personale nega l’esistenza del Covid: «Non mi sono vaccinato perché il virus è una finzione». I sanitari esaudiscono il suo desiderio, ma quando entra nel reparto è vuoto (per fortuna, aggiungiamo) e rimane ugualmente in solitaria.

Ha dell’incredibile quanto accaduto la scorsa notte in un appartamento di via Martiri della Resistenza ad Ancona. Un uomo di 60 anni ha avvertito la Croce Gialla per chiedere di essere condotto nel nosocomio di Torrette: aveva contratto il Covid, pur negando deliberatamente la presenza di un virus così aggressivo, ma era del tutto asintomatico. Asintomatico al Coronavirus, non certo alla solitudine. E così ha chiesto di stare in ospedale per la nottata. 

Il destino ha voluto che quando lo hanno trasferito a Torrette, l’area Covid del Pronto Soccorso era (finalmente) vuota, con macchinari a riposo e letti privi di persone. Dunque la situazione del 60enne è tutt’altro che cambiata, perché è rimasto nella stessa condizione che avrebbe trovato in casa.