Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Italo D’Angelo saluta commosso il Consiglio comunale: «Cinque anni faticosi ma è stata un’esperienza positiva»

La lista civica La Tua Ancona non si presenterà alle prossime elezioni comunali e il capogruppo ha voluto salutare e ringraziare annunciando la fine della sua esperienza politica. Il sindaco Mancinelli: «Un bell'esempio di come si sta nelle istituzioni»

Consiglio comunale a Palazzo degli Anziani
Consiglio comunale a Palazzo degli Anziani

ANCONA- Italo D’Angelo ai saluti. La lista civica La Tua Ancona non si presenterà alle prossime elezioni comunali e il capogruppo, in occasione del suo ultimo Consiglio comunale, ha voluto salutare e ringraziare i presenti annunciando la fine della sua esperienza politica. D’Angelo è stato il candidato con il quale Valeria Mancinelli andò al ballottaggio nel 2013.

«Come sapete il nostro Movimento ha deciso di non impegnarsi nella prossima campagna elettorale. Ovviamente ogni aderente potrà fare scelte personali che non riguardano comunque il Movimento. L’esperienza che abbiamo avuto il privilegio di fare in questi anni è stata sicuramente positiva. Ringrazio La Tua Ancona, coloro che l’hanno fondata insieme a me, quanti mi sono stati accanto e hanno riposto fiducia nella mia persona- afferma commosso D’Angelo-. La campagna elettorale del 2013 per me è iniziata a marzo, solo un mese prima ero Questore, mi ha dato modo di entrare in un mondo che non conoscevo. Come sapete la competizione elettorale ha premiato Valeria Mancinelli ed io avrei potuto mollare come altri, prima di me, hanno fatto. Ho scelto di restare al mio posto di Consigliere in questi 5 lunghi anni per rispettare il voto di quanti mi hanno dato il loro consenso.

Sono stati anni faticosi che mi hanno dato modo di confrontarmi con tanti di voi, della mia parte e della parte opposta. Ho cercato di rendermi utile alla città affrontando temi che mi sono congeniali come la trasparenza, la legalità, la sicurezza. Quello che poi conta, in fondo, è l’essere di utilità agli altri. Poco importa se li chiamiamo prossimo o compagni. In quest’aula mi sono aperto anche ad iniziative di Gruppi opposti al mio perché ritengo che le buone idee siano di tutti. Non spetta a me dire se ci sono riuscito. Io so di avercela messa tutta. Posso dire di aver terminato la corsa e conservata la fiducia negli uomini e nelle donne di buona volontà e in tanti giovani che ho visto impegnarsi per il cosiddetto bene comune. E debbo dire che questo è avvenuto anche grazie a voi perché da ognuno di voi ho appreso qualcosa ed ognuno di voi ricorderò con simpatia. In bocca al lupo ai candidati».

«A te, Angelo, debbo un particolare ringraziamento. Senza di te questa stupenda avventura non sarebbe iniziata. Senza di te, forse, e senza la tua lealtà e la tua onestà intellettuale, non sarebbe finita» commenta il sindaco Valeria Mancinelli che su Facebook continua rivolgergli parole di stima. «In Consiglio Comunale si è sempre confrontato sul merito delle proposte e sull’efficacia delle azioni per la città. Non ha mai avuto bisogno di teatro o colpi bassi per fare opposizione. L’ha fatta su un terreno sano di confronto. Un bell’esempio di come si sta nelle istituzioni. Grazie».

Nonostante i pareri spesso contrastanti, parole di apprezzamento anche da parte di altri consiglieri comunali per come in questi anni D’Angelo ha svolto il ruolo di consigliere.