Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona «pigliatutto», un altro dorico sul tetto del mondo: è De Mola per la pesca in apnea

Giacomo De Mola ha sbaragliato la concorrenza lo scorso fine settimana ed ha riportato in Italia un titolo mondiale che mancava da 17 anni. La sindaca Mancinelli: «Un’altra bella soddisfazione per la nostra città»

Giacomo De Mola sul tetto del mondo: la festa dopo la premiazione in Sardegna

ANCONA – Non solo Gianmarco Tamberi, festeggiato dalla sua città venerdì scorso, sul tetto del mondo grazie all’Oro nel salto in alto alle Olimpiadi di Tokyo. E la lista di sportivi dorici che hanno fatto faville sarebbe ben più lunga, in quest’anno esaltante. Ma anche Giacomo De Mola, fresco campione mondiale nella pesca in apnea. L’atleta ha conquistato la medaglia più prestigiosa lo scorso weekend, nella due giorni di Arbatax in Sardegna, riportando in Italia un titolo che mancava dal 2004 (ben 17 anni).

La strategia applicata da De Mola, del Kòmaros Sub Ancona, è stata impeccabile: «Lo ha portato a collezionare 12 prede, tra cui una cernia bianca, e cinque specie la prima giornata (in cui si è accaparrato il bonus di milla punti per il completamento della specie degli scorfani) – ha scritto la Fipsas in una nota – e 22 prede e quattro specie la seconda giornata (nella quale ha completato sia la specie degli scorfani che quella dei saraghi)». Giacomo è dunque riuscito a sbaragliare altri 250 partecipanti provenienti da sedici nazioni.

Giacomo De Mola

A congratularsi con lui il sindaco Valeria Mancinelli: «È un’altra bella soddisfazione per Ancona, città di mare, che con la pesca ha un rapporto speciale. Ci complimentiamo per il grande risultato e appena Giacomo De Mola sarà nel capoluogo sarò felice di incontrarlo e premiarlo». «Siamo felici per questo traguardo – ha aggiunto l’assessore allo Sport, Andrea Guidotti – che conferma come la nostra città sia una fucina di talenti sportivi di altissimo livello, capaci di portare in alto il nome di Ancona in tutto il mondo e promuovere i valori dello sport. A lui e alla Kòmaros i nostri complimenti e quelli di tutta Ancona». De Mola, nel giugno scorso, aveva già conseguito il titolo di campione italiano nella pesca sportiva in apnea.

All’atleta dorico sono andati anche gli applausi del presidente regionale del Coni Fabio Luna: «In un anno incredibile, dove lo sport ha fatto la parte del leone, è arrivato un titolo mondiale firmato da un altro marchigiano. Giacomo De Mola, anconetano doc, si è laureato campione mondiale di pesca in apnea in Sardegna, riportando nel nostro Paese una medaglia assente dal 2004 – ha sottolineato -. Il suo è l’ennesimo metallo prezioso in una annata d’oro per il nostro sport, è bellissimo avere una campione del mondo in una disciplina che prevede un contatto così diretto, quasi simbiotico, con la natura. Il suo titolo si unisce a quelli arrivati da tante altre discipline, una varietà che conferma la qualità e la professionalità che animano il nostro movimento sportivo».