Passetto, laghetti pronti prima dell’estate. Foresi: «Tra oggi e domani riapriremo i bagni»

Ad un'interrogazione della consigliera Diomedi (M5S), l'assessore Manarini risponde che «saranno recuperati i bagni sotto al parcheggio di via Thaon de Revel e forse ne saranno realizzati altri in prossimità della piscina comunale»

Lavori in corso al Passetto (Foto: Valeria Mancinelli)

ANCONA – Prima dell’inizio della stagione estiva sarà di nuovo fruibile la zona dei laghetti del Passetto, dove sono in corso i lavori, ma intanto tra oggi e domani saranno riaperti i bagni pubblici nella Pineta. Lo ha assicurato ieri, 1 aprile, durante la seduta del consiglio comunale, l’assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi, rispondendo a un’interrogazione della consigliera Lorella Schiavoni (M5S).

«Questa interrogazione fa seguito alla precedente formulata in occasione del consiglio comunale del 25 febbraio 2019 – ha detto la consigliera Schiavoni – con la quale si chiedevano i tempi per la sistemazione dei bagni situati nella Pineta del Passetto. Alla domanda l’assessore rispondeva che i lavori sarebbero stati ultimati entro il 10 marzo. Da un sopralluogo effettuato il 28 marzo la situazione invece non è mutata».

«I lavori sono stati ultimati – ha risposto Foresi – oggi ci sarà il collaudo e i bagni saranno riaperti tra oggi e domani. Purtroppo i lavori sono stati necessari perché una persona tempo fa ha distrutto i sanitari e gli arredi all’interno dei bagni pubblici».

Per quanto riguarda invece i lavori ai laghetti, il sindaco Valeria Mancinelli il 27 marzo ha fatto un sopralluogo. «Prima dell’inizio della stagione estiva – ha detto il Sindaco – vogliamo riaprire alla città l’intero parco. Chi è anconetano sa che quello non è solo uno spazio fisico bellissimo, ma è un luogo dell’anima che appartiene alla vita, all’infanzia, alla storia di ciascuno di noi. Vi tengo aggiornati per la festa».

«Nel luogo dell’anima che prossimamente verrà inaugurato – ha chiesto ieri la consigliera Daniela Diomedi (M5S) – sono stati previsti servizi igienici?». La consigliera ha anche sottolineato che «dopo ogni intervento abbiamo assistito ad alcuni allagamenti per la pioggia, come ad esempio all’ascensore del Passetto. Sono previste caditoie per l’acqua piovana nello spiazzo antistante la piscina?».

«Innanzitutto non ci sono norme che obbligano in merito alla dotazione specifica di bagni pubblici all’interno delle città –  ha risposto l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini – e la zona è già servita. Siccome però esistono vecchi bagni al di sotto del parcheggio di via Thaon de Revel, abbiamo deciso di recuperarli con un intervento strutturale e stiamo già studiando la possibilità di realizzare altri bagni pubblici in prossimità della piscina comunale». Per quanto riguarda le caditoie, Manarini ha assicurato che «saranno realizzate».